Magazine Martedì 5 luglio 2011

«Dubbi sulla mia sessualità: bisex, etero o gay latente?»

Se vuoi contattare il Dottor Marco Ventura scrivi una email a lettinovirtuale@mentelocale.it

Salve, sono un ragazzo di sedici anni (sono vergine) ed è la prima volta che ho dubbi sulla mia sessualità. Premetto che sono un ragazzo sicuro di me stesso e non avrei nessuna difficoltà a confessare ai miei amici se sono etero o meno.

Odio però il fatto di questa confusione: amo le donne e le ragazze da quando sono un bambino ma ultimamente gli uomini sono tra le mie fantasie, quando mi masturbo, quando sono con gli amici, ovunque capita, e in maniera ossessiva distraendomi da qualsiasi cosa. Veramente non desidero penetrazione (passiva o attiva), vorrei provare a masturbare un uomo (o almeno lo penso durante l'autoerotismo).

Ho sempre avuto ragazze ma da più di un anno mi sono dedicato completamente agli amici, per scelta o forse per dare più attenzioni a loro. Questo ha rafforzato la mie amicizie ma ha creato dubbi che mi rendono nervoso e talvolta depresso.
Ho paura di avere una donna e un giorno scoprirmi gay, sarebbe un dolore fare soffrire una persona innamorata di me.

Inoltre ho pensato a come potrebbe essere la mia vita con un uomo ma non credo che potrei innamorarmene (ne sono quasi certo). Sto dando più importanza ai sentimenti tanto che baciare un ragazzo non mi dispiacerebbe (credo, non so se lo farei sul serio). In questo periodo bacerei chiunque: non sono mai stato così in astinenza di ragazze (sembra strano detto da uno che ha pensieri gay).

Non mi sento gay, mi sento etero ma non voglio vivere nel dubbio. Solo fantasie? Aggiungo che a volte (non sempre) mi masturbo guardando filmati porno concentrandomi sulla penetrazione. Può influire sui desideri sessuali? Attendo una sua risposta.
Cordiali Saluti

Saluti a lei, sedicenne confuso.
Lei pone un dubbio che attanaglia molti dei suoi coetanei (e non solo) ma proprio nella sua età sta già una parte della spiegazione.

Quando si dice che l'adolescenza è un momento di passaggio non è solo una frase fatta. In effetti, proprio perché sta vivendo un periodo di cambiamento, è ovvio che ci sono poche certezze anche se questo, purtroppo, porta con sé anche una buona dose di dubbi e di ansie che, invece, non si vorrebbero avere.

E così si troverà a sperimentare sensazioni e pensieri vari ed eventuali, anche o soprattutto, attraverso le fantasie che, appunto, non sono la realtà ma aiutano a esplorarne i confini!

E sarà proprio tra le sue fantasie e i dati di realtà che le sue esperienze la porteranno a crescere diventando una persona più consapevole. E a proposito di aspetti concreti, l'altra metà del problema sta nella definizione stessa della sessualità che non si presenta mai così nettamente scissa tra maschile da una parte e femminile dall'altra.

Detto questo, credo che per ora lei si possa considerare un maschio, sostanzialmente etero, con alcuni comportamenti, interessi, fantasie e strategie di eccitazione, che rispecchiano alcune problematiche, non necessariamente sessuali, connesse alla sua condizione di essere in trasformazione. Contento?

Tra l'altro non è questa un'età nella quale si sperimentano molte cose e solo dopo si capisce che valore dar loro davvero?
E dunque si viva la sua età il più serenamente possibile. Le persone che si innamoreranno di lei oggi saranno attratte da ciò che lei è adesso e viceversa ma spesso le cose, le persone e le relazioni cambiano nel tempo in modi che non è facile prevedere, nonostante la nostra buona volontà.

Nulla da dire sulla masturbazione, le ricordo solo che è una forma di soddisfazione che ci tiene un po' troppo lontani dall'azione e dalle relazioni con gli altri e dunque con la realtà, in senso generale, e anche questo qualcosa vorrà dire!
Saluti,
Ventura

* Psicologo e psicoterapeuta. Chi vuole consultare Marco Ventura direttamente può chiamare il numero 010 562769 o recarsi presso il suo Studio di via Macaggi 25/11, Genova.
di Marco Ventura*

Potrebbe interessarti anche: , «Il mio ragazzo guarda film porno, ma non fa sesso con me» , Paura di sposarsi: i dubbi di una ragazza, la risposta dello psicologo , «Ho chiamato il mio compagno con il nome del mio ex: Cosa c'è che non va?» , Una donna ossessionata dal pensiero di essere lesbica chiede aiuto: il consiglio dello psicologo , «Mamma secondo te sono lesbica?»: la domanda di una figlia i dubbi di una madre

Oggi al cinema

Il castello di vetro Di Destin Daniel Cretton Drammatico U.S.A., 2017 Una giovane donna di successo è cresciuta accudita da genitori anti-conformisti, una madre eccentrica e un padre alcolizzato. Il padre, vivendo nella povertà più assoluta a causa del suo licenziamento, distraeva i suoi figli raccontando... Guarda la scheda del film