Concerti Magazine Martedì 24 maggio 2011

Bob Dylan compie 70 anni: dalla dipendenza dall'eroina al grande successo

Magazine - Oggi Bob Dylan compie settant'anni. Il menestrello, come è spesso chiamato da fan e giornalisti del settore, non ha però mai smesso di stupire.

Partito come cantautore contro la guerra e a favore della libertà con la sua celeberrima Blowing in the wind, nel 2006 ha scalato di nuovo le classifiche con Modern Times, trainato dalla famosa colonna sonora di Things have changed, inclusa nella colonna sonora del film Wonder Boys, per il quale vinse anche un Oscar.

Non solo premi e riconoscimenti mondiali che lo hanno reso una delle celebrità del panorama musicale dell'ultimo mezzo secolo, ma anche divo al centro di rivelazioni che spiazzano. Alcune recenti dichiarazioni shock hanno scosso i fan e i critici.
Un'intervista trasmessa per la prima volta il 23 maggio dalla BBC, riporta le parole di Dylan del lontano 1966, dove il cantante ammetterebbe di essere finito nel tunnel dell'eroina. Le parole sono state registrate dal giornalista Robert Shelton, al quale rivela di aver avuto anche tendenze suicide.

Qui però scendono in campo le massime autorità in materia di musica. Prima fra tutti la rivista Rolling Stone, la stessa che deve il nome alla celerrima hit del menestrello e ha decretato, nel 2004, Bob Dylan la seconda icona del rock mondiale di tutti i tempi, appena un gradino sotto i Beatles.
Secondo l'autorevole rivista il bluesman americano avrebbe fatto negli anni opera di depistaggio sulla sua vita reale, tempestando i suoi aneddoti di storie completamente inventate. Non in ultimo la bufala, sempre secondo la rivista, sulla presunta prostituzione bisessuale di Dylan, dichiarata sempre allo stesso Shelton negli anni Sessanta.

Tornando al discorso della droga, l'unica di cui ha fatto uso, dichiarandolo anche in un'intervista al fondatore del Rolling Stone, Jann Wenner, nel lontano 1969, è stata l'amfetamina. La sostanza serviva a Dylan per sopportare i ritmi frenetici della sua vita da star.

Tutte queste discussioni però diventano di poco conto se si pensa alla sua carriera costellata di successi. Musicista che ha anche scritto poesie, attore e pittore oltre che vincitore del prestigioso premio Pulitzer per il suo contributo alla cultura americano con la sua musica. Che dire quindi, buon compleanno Bob.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Sembra mio figlio Di Costanza Quatriglio Drammatico 2018 Guarda la scheda del film