Concerti Magazine Martedì 17 maggio 2011

Raphael Gualazzi: dopo l'Eurovision conquista le classifiche

di

Magazine - Quando si dice una vetrina musicale europea di tutto rispetto. Sicuramente è quello che si sta ripetendo il cantante Raphael Gualazzi, la giovane promessa di Urbino che è arrivato secondo all'Eurovision Song Contest.

Dopo aver superato uno dei favoriti, lo svedese Eric Saade, il vincitore della categoria di quest'anno della sezione Giovani del Festival di Sanremo, ha superato ogni aspettativa. E i risultati si stanno vedendo già nei giorni immediatamente successivi alla kermesse.

Il brano che ha regalato la medaglia d'argento a Gualazzi, Madness of love, una versione adattata per l'occasione, metà inglese e metà italiana della precedente Follia d'amore, è già in cima alle classifiche di iTunes tedesche e anche in quelle di Amazon trascinando l'album Reality & Fantasy. Il Festival, svoltosi a Düsseldorf, il 10, 12 e 14 maggio 2011 ha fatto quindi una grande pubblicità al cantante nostrano.

Un genere come quello proposto dalla scoperta di Caterina Caselli, un jazz un po' influenzato dal pop, non si direbbe il tipico scala classifica. Solitamente sono quelli più accessibili e non di nicchia, come ormai è stato per il jazz, a conquistare le grandi masse. Come ha però giustamente ricordato Gualazzi in un'intervista al Giornale: «Il jazz è una delle matrici della musica moderna e senza dubbio il pop continua ad alimentarlo, attraverso colori e stimoli sempre attuali. Non sono due compartimenti a tenuta stagna».

Nella stessa intervista, il cantante di Urbino si rivolge anche a chi ha spesso criticato la manifestazione europea come una delle più trash del panorama musicale: «La musica è musica e io vado dove si può suonare. In ogni caso, basta sfruttare sempre gli stessi cliche. L'Eurofestival - continua - è una vetrina che va sfruttata». Ora si può proprio dire che aveva ragione.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

La dolce vita Di Federico Fellini Drammatico Italia/Francia, 1960 Roma anni '60. Massimo giornalista di un rotocalco scandalistico, si trova in mezzo ai vizi e scandali di quella che era definita "la dolce vita" dei divi del momento. Guarda la scheda del film