Concerti Magazine Domenica 20 febbraio 2011

Roberto Vecchioni vince il Festival di Sanremo 2011

Altre foto

Magazine - Roberto Vecchioni vince il Festival di Sanremo 2011 con Chiamami ancora amore. 'Ho messo insieme la canzone d'autore con la canzone popolare', dichiara il prof. visibilmente emozionato sul palco dell'Ariston.
«Dedico la vittoria a tutti gli italiani e soprattutto alle donne».

Vecchioni, in testa al televoto già da ieri, ha visto confermato il risultato parziale nonostante la gaffe che nella giornata di oggi ha visto un dipendente Rai, Sebastiano Marcolin, rivelare in anticipo i risultati parziali segreti.

Al secondo posto Emma e i Modà, al terzo posto Al Bano.

Dopo la vittoria, Roberto Vecchioni ha raggiunto la sala stampa per le prime dichiarazioni: «Credo di aver contribuito un pochino a cambiare il Festival. Anche Battiato, un grande cantautore, schivo e solitario com’è, è stato coraggioso a scegliere di partecipare. Con questa canzone, ho cercato di mischiare il colto con il popolare, costruendo un testo volutamente sgrammaticato».

In questi giorni ha ricevuto mail di incitamento da molti colleghi: «Da Zucchero, da Cristiano De André, da Dori Ghezzi. Si può andare al Festival con una canzone d’autore. Una strada da proseguire. In tanti dovrebbero farlo».

Il professore crede nei giovani: «A Roma, quando sono scesi in piazza qualche settimana fa, avevano i libri. La cultura va coltivata – racconta - ai tempi delle mie lotte studentesche la cultura era una cosa importante. Ora questa parola sembra sfuggirci di mano, ma un popolo senza cultura non va da nessuna parte. Credo che ci dobbiamo fidare dei nostri ragazzi, che non sono solo quelli che vediamo nelle pubblicità».

Quali sono le notti italiane che devono finire, parafrasando la canzone? «La prima è la più orribile perché in questo Paese non ci vogliamo bene, la seconda è la notte interiore ed esistenziale».

C’è la possibilità di un risorgimento morale in Italia? «Non sono un saggista, né un politico ma un poetastro, non riesco a catturare le cose con la ragione. Mi esprimo attraverso le canzoni. Le idee sono come le farfalle e le stelle».

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Fotogallery

Oggi al cinema

Divorzio all'italiana Di Pietro Germi Commedia Italia, 1962 Guarda la scheda del film