Concerti Magazine Lunedì 4 giugno 2001

Rino Gaetano poeta del nonsense

Magazine - Rino Gaetano, di cui ricorre in questi giorni il 20esimo anniversario della morte, è stato un alternativo del periodo a cavallo degli anni Settanta. Allora se non eri intellettuale, alternativo e di sinistra non godevi di grande credito nella mondo della cultura e della musica. Rino Gaetano invece seppe rompere gli schemi intellettualistici dominanti per proporre una musica e dei versi apparentemente semplici e diretti, che accompagnavano i suoi fans in un mondo fatto di eventi e situazioni "normali", di facile comprensione ma sempre capaci di far sognare, di trasportare in un mondo di sogno velato di una malinconica ironia. "Gianna Gianna Gianna sosteneva tesi e illusioni" fa parte come molti altri suoi versi del background di tutta una generazione.

Sapeva presentarsi in maniera originale; indimenticabile una sua partecipazione a Discoring per la presentazione del suo disco Berta filava nella quale cantò tenendo al guinzaglio una biciclettina che "filava diritta" appunto per tutto lo studio televisivo. Ecco quindi l'altro splendido connotato della poetica di Rino: la visione onirica delle cose ed una vena di non sense mai però semplicistica, anzi. A distanza di anni Rino Gaetano può essere visto con una luce diversa, vale a dire come un innovatore della musica italiana in termini di poetica sia musicale che di testi nel solco che fu di Fred Buscaglione.

Il tema dell'autoironia, della filastrocca di immediata percezione acustica, ha avuto successivamente grandi seguaci ed interpreti: da Lucio Battisti con Pasquale Panella nelle splendide registrazioni di Don Giovanni ed Hegel ad Alex Britti e Francesco Tricarico ed altri ancora.

Non è quindi figlio del caso il concerto celebrativo che si è tenuto il 2 giugno al Foro Italico a Roma in onore di Rino Gaetano, ma è il riconoscimento per un autore che ha saputo riportare la musica anche alla radice dell'entusiasmo e del sano divertimento senza rinuciare ad atteggiamenti di autentica rottura culturale e di rara originalità, almeno per il periodo di fine anni Settanta. Segnalo infine due interessanti testi in uscita in questi giorni sulla figura dell'artista calabrese: Rino Gaetano Live di Emanuele Di Marco (Stampa Alternativa), Rino Gaetano di Yuri Selvetella (Bastogi) ed una bella pagina celebrativa a lui dedicata da 2La Repubblica" il 1 giugno.

Per saperne di più: il sito ufficiale di Rino Gaetano, voluto da sua sorella www.rinogaetano.it e digilander.iol.it/nuntereggae/indice.htm in cui trovate tutti le canzoni con gli accordi e i testi, ma ce ne sono tantissimi altri. Cercate e fatecelo sapere

Marco Fossi testo

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Il castello di vetro Di Destin Daniel Cretton Drammatico U.S.A., 2017 Una giovane donna di successo è cresciuta accudita da genitori anti-conformisti, una madre eccentrica e un padre alcolizzato. Il padre, vivendo nella povertà più assoluta a causa del suo licenziamento, distraeva i suoi figli raccontando... Guarda la scheda del film