Concerti Magazine Mercoledì 12 gennaio 2011

Michael Jackson: il processo sarà per omicidio colposo

Magazine - La pena a quattro anni di carcere e l'interdizione dalla professione medica si fanno sempre più vicine per Conrad Murray, il medico personale di Michael Jackson unico imputato nel processo per la morte del cantante, stroncato da una dose eccessiva di anestetico il 25 giugno 2009.
Dopo sei giorni di udienze preliminari il giudice della Corte superiore di Los Angeles Michael Pastor ha formulato i capi d'accusa a carico di Murray: omicidio colposo e negligenza.

Il giudice ha accolto così le richieste dell'accusa, secondo cui il medico, oltre ad aver somministrato una dose letale di Propofol per curare l'insonnia del cantante, avrebbe tentato di occultare le prove e ostacolato l'intervento dei paramedici una volta resosi conto del decesso.
Stando alla ricostruzione del detective Orlando Martinez, Murray avrebbe iniettato l'anestetico tra le 10.40 e le 10.50 del mattino, causando un arresto cardiaco, ma si sarebbe preoccupato di chiamare il 911 soltanto un'ora e mezza dopo, alle 12.21, quando ormai non c'era più nulla da fare. Nel frattempo, come risulta dai tabulati, il medico avrebbe effettuato diverse telefonate per alleggerire la propria posizione.

La ricostruzione della difesa di Murray, che aveva sostenuto la tesi del suicidio, viene spazzata via anche grazie alla deposizione di Christopher Rogers, il responsabile dell'Istituto di medicina legale di Los Angeles che effettuò l'autopsia sul corpo di Michael Jackson: secondo il perito il decesso è imputabile unicamente alla una dose eccessiva di anestetico somministrata, considerate le buone condizioni di salute della popstar.

Secondo il sistema giudiziario italiano il capo d'accusa a carico del medico sarebbe ben più grave di quello statunitense e rientrerebbe nell'omicio preterintenzionale, punito con un minimo di dieci anni di reclusione.
Terminate le udienze preliminari, il processo vero e proprio inizierà il prossimo 25 gennaio.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Io sono Ingrid Di Stig Björkman Documentario Svezia, 2015 Uno sguardo dietro le quinte della vita straordinaria di una giovane ragazza svedese che divenne una delle attrici più celebri del cinema americano e mondiale... Ingrid Bergman. Guarda la scheda del film