Magazine Martedì 13 luglio 2010

La Posta del Cuore

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Care e cari,
la Posta del cuore è andata in vacanza per un paio di settimane, così oggi la pubblicherò doppia.
Buone vacanze a voi, adesso.
Antonella

Per scrivere ad Antonella, clicca qui

Magazine - Ho 33 anni e dopo varie esperienze non andate molto bene ho conosciuto il mio compagno. Ci siamo frequentati, mi ha corteggiata ed era venuto per un breve periodo a vivere a casa mia in affitto. Dopo pochi mesi mi chiede di andare ad abitare a casa sua. Ha una casa di proprietà e non è in affitto. Ero titubante ma dopo un po' mi sono decisa. La cosa però che mi aveva colpito quando abitavamo insieme a casa mia, è stata questa frase: «prima di te verranno sempre mio padre e mia sorella». Ci sono rimasta male, ma non ci ho dato peso, anche perchè tre anni fa è morta sua madre, a cui era legato e la sua famiglia si è sfasciata.
Sono andata ad abitare da lui, ma oggi non mi sento felice. Spiego il perchè: io sono molto casa e lavoro, faccio ogni giorno 45 minuti di macchina per andare a lavorare ma non l'ho mai fatto pesare. Lui ha un lavoro per il quale deve stare per molto tempo via in trasferta, ma io lo aspetto. Sa che può fidarsi di me.
La cosa è che non vuole progettare con me un futuro. Vuole convivere e non sposarsi. Esce con gli amici, cosa che trovo giusta, una volta la settimana. Io faccio molte cose per lui. cerco così di domostrargli il mio affetto. Ma dice che non vuole sposarsi, nè progettare. Né ora, né mai. Soffro molto per questo e ultimamente mi sento con un uomo di 34 anni che mi corteggia da molto tempo e so che mi darebbe la famiglia che desidero.
Sua sorella sta già pensando di avere figli ed è sposata da tre anni. Io mi sento come incompleta. Non so cosa pensare, mi sento confusa da questo suo comportamento.
Non mi sento sicura. Gli voglio molto bene ma il mio bisogno di realizzarmi è molto grande e ho paura di rovinare tutto, quando invece può trattarsi solo di un momento.
Lui è molto legato ai suoi parenti, sua sorella dice che ama più il fratello del marito e questa cosa mi ha colpita perchè io provo affetto per mia sorella ma non è l'amore che provo per il mio compagno. Cosa ne pensi?
Lui è una persona poco affettuosa di natura, ma molto emotivo e socievole con la gente in generale. Ma mi dico: un uomo se ama non desidera una donna? e lui se non vuole fare progetti con me, significa che non mi desidera? L'altro, che sento come amica, mi dice cose molto belle, che vorrebbe fare dei progetti con me e avere una famiglia, ma gli voglio bene come a un fratello. Non so cosa fare.


Cara trentatreenne,
la sai già la risposta. Il tuo compagno non ti ama abbastanza e, secondo me, la persona che ama di più è se stesso. A orecchio, ti direi che la famiglia sia un pretesto. E, se così non fosse, un legame tanto morboso fa paura. Come puoi pensare di creare qualcosa di stabile con un eterno figlio-fratello? Cioè con uno che non vuole crescere?
E così sì, ti consiglio di lasciarlo. Come ti consiglio di non iniziare una storia nuova con l'amico che ti corteggia. Capisco bene che hai un'età in cui il desiderio di stabilità e di fare figli è fortissimo, ma davvero, devi prenderti ancora un po' di tempo, devi trovare la persona adatta. Rassegnarsi porta solo guai, a te e alla futura famiglia. Aspetta ancora un pochino, fatti coraggio, torna a vivere da sola e esci, non vivere solo di casa e lavoro. Chi ha la forza di aspettare e scegliere, invece di lasciarsi scegliere, vince sempre. Anche a costo di un po' di solitudine.
Auguri cara, di una buona estate e di fare un incontro fortunato, magari.

Antonella



Ho 13 anni e da qualche tempo mi sento con un ragazzo che però è anche il mio migliore amico. Ci siamo sempre detti tutto, ma è da qualche mese che mi sono innamorata pazzamente di lui. Lui mi fa stare bene e il mio sentimento è molto forte, ma non ho il coraggio di dirglielo.
Non voglio rovinare il nostro rapporto, perché lui per me conta molto. Cosa devo fare? Al 50 % vorrei dirglielo, ma per l'altro 50 % no.
Aiuto.


Cara tredicenne,
la risposta ti dispiacerà, ma prima impari questa regola di vita, più sarai attrezzata ad affrontare il tuo futuro sentimentale. Se il tuo amico del cuore non si è accorto che ti sei presa una cotta per lui o non è tanto intelligente - e quindi non vale la pena - oppure non è interessato. Credimi, è così. Se non glielo hai fatto capire tu, di sicuro qualcuno glielo avrà riferito.
Quindi non dichiararti assolutamemte, se mai fagli sentire un pochino la tua mancanza, ma non muoverti. Se gli interessi lo farà lui.
Coraggio cara, è importante imparare le regole di base per essere un pochino meno ingenui e molto più forti. Auguri e buona estate.

Antonella

di Martina Guenzi

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Animali fantastici e dove trovarli Di David Yates Fantastico U.S.A., Regno Unito, Palestina, 2016 1926. Newt Scamander ha appena terminato un viaggio in giro per il mondo per cercare e documentare una straordinaria gamma di creature magiche. Arrivato a New York per una breve pausa, pensa che tutto stia andando per il verso giusto…se non fosse... Guarda la scheda del film