Concerti Magazine Giovedì 20 maggio 2010

Mick Jagger a Cannes per presentare il film Stones in Exile

Magazine - I Rolling Stones si fanno il lifting, o meglio lo fanno a uno dei loro migliori album di sempre: Exile on Main Street. Mick Jagger, con tutte le sue rughe da ultra sessantenne dalla gioventù bruciata, è apparso sulla croisette di Cannes proprio per presentare questa colossale operazione commerciale. Il rilancio di Exile prevede, oltre alla riedizione del disco del 1972, arricchito di 10 pezzi inediti rimasterizzati, un film documentario dal titolo Stones in Exile e pure un libro, di Bill Janovitz (la versione italiana edita da il Saggiatore).

Jagger si è affrettato a dichiarare «No, non facciamo questo per soldi. È solo che è terribilmente divertente, tornare indietro nel tempo» (da leggo.it). Sarà, ma sicuramente la comparsata per presentare il docu-film al Festival del Cinema, in un bagno di folla, è una pubblicità che porterà i suoi frutti. Si parla di più di tre ore per vedere la proiezione e persino i balconi con vista sulla sala cinematografica presi in affitto. Del resto l'album originale fu registrato proprio sulla Costa Azzurra, durante una sorta di esilio auto imposto (in seguito alla tragedia del concerto di Altamont). Quindi quale occasione migliore per celebrare l'LP se non Cannes?

Il vecchio Mick non si risparmia nei commenti nostalgici: «Nixon alla Casa Bianca, la guerra in Vietnam, Eddy Merks al Tour de France, ma noi non sapevamo nulla di tutto questo, eravamo chiusi a fare questo album», si legge su La Stampa. «Nei primi Anni '70 eravamo giovani, belli e molto stupidi, ora siamo solo stupidi». Nell'intervista pubblicata su il Giornale, all'ennesima domanda sul consumo di droghe di ogni tipo da parte dalla band, a quell'epoca, Jagger ha commentato: «In effetti è così. Ma l'unica cosa che posso dire è che non mi sembra una buona idea fumare e poi cantare».

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Menocchio Di Alberto Fasulo Drammatico 2018 La straordinaria storia di Domenico Scandella detto Menocchio, mugnaio che alla fine del Cinquecento affrontò il tribunale della Santa Inquisizione difendendo le proprie teorie eretiche sulla natura di Dio e sulla Chiesa di Roma. Guarda la scheda del film