Magazine Sabato 12 maggio 2001

Un voto per la poesia: vince Absinthe

Magazine - Les jeux sont fait, rien ne va plus.

Con lo scoccare della mezzanotte di ieri (minuto più, minuto meno), il sondaggio legato al concorso “Un voto per la poesia” ha chiuso i battenti.

È stata una vera e propria battaglia, senza esclusione di colpi, tentativi di brogli inclusi (vedi in proposito Leggi l'articolo ). Ma si sa , è sempre così quando il premio è tanto ambito. E il nostro premio, a quanto pare, è davvero ambito.

Se lo aggiudica Matteo Stagnaro, che vedrà la sua poesia, Absinthe, immortalata sul vetro del dehors di mentelocale café, a fianco di quelle di Sanguineti, Montale, Caproni, Sbarbaro, Campana, Gozzano, Testa e ai versi delle canzoni di De André e Fossati.

Absinthe prevale col 16,9 % dei voti su Occhi difficili da raccontare di Antonio D’Elia (10,1 %) e Volo leggero, di Alessandra Ramagli (9,9 %). Ai piedi dell’ipotetico podio ecco 19 marzo notte (9,6 %) e a seguire, con un certo distacco, tutte le altre.

Alla fine i voti sono stati oltre 1500, a dimostrazione del successo straordinario di questo concorso.

Nei prossimi giorni vi daremo notizia delle modalità e dei tempi di inserimento della poesia nel dehors, che verrà quindi ufficialmente inaugurato (anche se già da qualche tempo la struttura è agibile e compaiono alcuni dei “quadri poetici”, primo fra tutti la Ballata delle donne, autografo inedito di Edoardo Sanguineti).

Ma ora, per concludere in bellezza, eccovi la poesia vincente. Complimenti a Matteo Stagnaro e onore a tutti gli autori che hanno partecipato. Tutte le poesie, ovviamente, continueranno ad essere visibili nella sezione “leggere & scrivere” di mentelocale. Buona lettura.


Absinthe

Gli occhi chiudimi,
così le rose diverran miele
e il fuoco cenere;
brucerei per le lacrime d’un angelo,
il fiore è nel bicchiere
ma non importa,
è nel sole che tu vedi.
Non chiedo di soffrire,
ma l’odore della polvere
è sempre lo stesso
e in questo campo di neve, lo sai,
siamo su fili di ragno sospesi,
solo un soffio più forte
porta più in alto la piuma.
Hai lasciato qualche colore indietro,
lo so, è tutto quel che vuoi,
due pensieri visti da dove siamo
ci ricordano fino a quanto
si può amare; ora la senti,
la senti l’amarezza,
l’amarezza dell’assenzio
e la distanza d’un arcobaleno
ormai è fra noi.
Il veleno è sulla strada
e so solo che morirei
per una sua goccia.



Matteo Stagnaro




Le altre poesie. Per leggerle, basta cliccare sul titolo


Alessandra – Leggi l'articolo
Gianni Biscossa – Leggi l'articolo
Daniela Borgogno - Leggi l'articolo
Anna Borneto – Leggi l'articolo
Beatrice Ciurlo – Leggi l'articolo
Vittorio Conni – Leggi l'articolo
Antonio D’Elia – Leggi l'articolo
Giorgio De Rossi - Leggi l'articolo
Eugenio (7 anni) – Leggi l'articolo
Anna Gianetti – Leggi l'articolo
Giulio Giordani – Leggi l'articolo
Angelo Guarnieri – Leggi l'articolo
Maria Luisa Madini – Leggi l'articolo
Anna Marenco – Leggi l'articolo
Gianni Marenco – Leggi l'articolo
Roberto Marzano – Leggi l'articolo
Marco Mazza – Leggi l'articolo
Paolo Mugnoli – Leggi l'articolo
Claudio Pozzani - Leggi l'articolo
Alessandra Ramagli –
Alberto Schettini –
Laura Silvestri –
Matteo Stagnaro –

di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Animali fantastici I crimini di Grindelwald Di David Yates fantastico 2018 L'universo di Harry Potter non smette di incantare. A distanza di un anno da Animali Fantastici e dove trovarli, già si annuncia il 15 novembre 2018, la data del nuovo capitolo del fortunato spinoff sul magico mondo del mago di Hogwarts. Animali... Guarda la scheda del film