Weekend Magazine Venerdì 9 aprile 2010

Fiera di Primavera a Mondovì

Magazine - Normalmente sono ottimista e sorrido; oggi però mi è difficile invitarvi a visitare il territorio e dirvi che è solo bello. Sabato scorso, nel mio giardino, in una borgata quasi sconosciuta, hanno avvelenato ed ucciso la Pika, il mio meraviglioso pastore tedesco. Una lenta agonia, un'emorragia interna causata da topicida, se l'è portata via davanti ai nostri occhi impotenti. È il quinto evento simile che, da quest'inverno, colpisce i cani sul territorio montano di Frabosa e Roburent. Senza contare i gatti avvelenati nello stesso periodo. Quindi, se salite quassù, state con gli occhi aperti e se vedete cose sospette riferite ai Carabinieri, per favore.

O magari fermatevi giù a valle, a visitare la Fiera di Primavera a Mondovì, che si svolge giusto durante questo weekend, sabato 10 e domenica 11 aprile. La tradizione è antica, perché la Fiera è nata più di cent'anni fa, come momento di incontro ad inizio primavera tra i montanari delle vallate, che in inverno erano bloccati dal gelo e dall'impraticabilità delle strade. Ancora oggi infatti un'ampia sezione è dedicata a macchine e strumenti agricoli, lavoro manuale, forse non molto interessante per il turista delle città. Ma si spazia anche nel settore della floricultura, dell'artigianato (sempre interessante per portarsi a casa un souvenir), del tempo libero e dei viaggi, già che l'estate alle porte. Inoltre, per i gourmands, ci sarà la più sfacciata parata di prodotti del territorio, dai formaggi ai salumi, dal miele ai biscotti: imperdibile occasione per accontentare la gola.

Sapete, adesso per noi è tutto ovvio e la Fiera ci attira coi suoi colori e le offerte divertenti per i bimbi, anche se nulla ci stupirà davvero. Ma pensate a cosa rappresentava cent'anni fa. Dalle vallate la gente si muoveva di rado. Alcuni un paio di volte all'anno soltanto, in questa occasione e per la Fiera del Santuario a settembre. Per il resto, c'era il quotidiano lavoro, la routine senza eccezioni e il prezioso servizio del mulaté: costui girava a dorso di mulo a prender gli ordini e, ogni quindici giorni, faceva le commissioni portando a domicilio, anche nei borghi più sperduti, la falce nuova o il busto da signora. Speriamo almeno che si intendesse di moda. In origine la Fiera di Primavera rappresentava il momento del ritorno degli abitanti delle vallate che, dopo il lungo inverno, ricominciavano a far scorte, a comprare le sementi e i nuovi attrezzi agricoli per dedicarsi al lavoro dei campi e a vendere quanto prodotto nel corso della stagione fredda.

L'area fieristica è ospitata a Mondovì nel quartiere di Breo: una kermesse di gente e colori fra bancarelle, negozi, giochi e intrattenimenti per i più piccoli. Fra attrezzature agricole, fiori e piante da giardino, fra la tradizione dell'artigianato e della ceramica e le forme avveniristiche degli ultimi modelli dell'industria automobilistica. Da non sottovalutare la rilevanza data ai prodotti delle valli nonché la possibilità offerta ai buongustai di scoprire le prelibatezze e i sapori del monregalese con l'esposizione di prodotti tipici e biologici.

La vera fiera nella fiera è quella dedicata al turismo e al tempo libero, in un momento dell'anno in cui l'organizzazione delle vacanze è ideale. I visitatori potranno trovare i principali operatori commerciali del settore che proporranno camper, tende, nautica, ciclismo, giardinaggio, arredo giardino, turismo enogastronomico. Ma ancora mostre di pittura, di fotografia, artigianato artistico, l'ormai tradizionale palestra di roccia, il mondo del cavallo, la meccanizzazione agricola e le auto storiche. È un'occasione per vivere la città in modo diverso, gironzolando tra le colorate bancarelle. Perché non lasciarsi contagiare dall'aria festosa e gioiosa di primavera? Non c'è visitatore che resti impassibile di fronte alla frizzante atmosfera creata da questa fiera, antica ma sempre viva tradizione della città monregalese.

Oggi al cinema

Skyscraper Di Rawson Marshall Thurber Azione U.S.A., 2018 Will Ford, è un ex leader del Team di Recupero Ostaggi dell’FBI e veterano americano di guerra, che ora valuta la sicurezza dei grattacieli. Durante un lavoro in Cina trova il più alto e sicuro edificio del mondo improvvisamente in... Guarda la scheda del film