Weekend Magazine Venerdì 11 maggio 2001

Tutte le vie per San Fruttuoso

Magazine - E’ l’abbazia più famosa delle Liguria da tempo patrimonio del FAI (Leggi l'articolo ), nota soprattutto per la sua incredibile posizione all’interno del Parco di Portofino, a ridosso della spiaggia, accompagnata dalla Torre dei Doria e da qualche casetta, che oggi ospita più che altro ristoranti. L’edificio è in massima parte risalente al decimo secolo, mentre la torre è stata costruita circa cinquecento anni dopo, per avvistare in tempo i pericoli provenienti da mare e per ospitare la guarnigione di difesa. Oggi tutto è visitabile e magnificamente conservato, grazie all’intervento del FAI. L’ingresso non è gratuito, dato l’impegno che i lavori hanno richiesto.
Ciò che più di ogni altra cosa ha salvato questa perla è la sua irraggiungibilità. Vi consiglio tre possibile approcci, partendo da quello più estremo.

L’escursionista “hard-core” troverà più interessante partire da San rocco e dirigere verso le batterie per poi proseguire sotto gli speroni di roccia. Si procede in direzione di Cala dell’Oro e poi, scavalcando un altro promontorio, si arriva a destinazione. Panorami stupendi, un po’ di rischio, con rocce a picco sulla scogliera (e funi metalliche di sicurezza), tanto saliscendi tra pini marittimi, argille e calcari. In tutto ci vorranno tre ore di cammino, oltre a tanta buona volontà.

Per i più "pacati" consiglio l’approccio da Portofino Vetta. La direzione è Pietre strette, poi si scende verso San Fruttuoso (tutto segnalatissimo, non preoccupatevi) lungo la mulattiera serpeggiante sino al borgo. Anche qui panorami meravigliosi con vista dall’alto dell’abbazia. Ben più frequentato del precedente e sicuramente meno bello; in compenso richiede solo un’ora e mezza.

Infine, per il “turista sedentario” l’approccio in traghetto ( ) Si può partire da Camogli, Rapallo o Santa Margherita e c’è un traghetto ogni ora, anche di più nel fine settimana. Una volta a terra, la visita è indispensabile. Potrete anche pranzare nei pittoreschi ristorantini nel borgo. Quello piccolissimo, sugli scogli sotto Torre Doria è particolarmente valido, soprattutto nelle belle giornate di sole.

Oggi al cinema

Tre volti Di Jafar Panahi Drammatico Iran, 2018 Quando riceve il video di una giovane che implora il suo aiuto, la famosa attrice Behnaz Jafari abbandona il set e insieme Jafar Panahi si mette in viaggio per raggiungere la ragazza. Il film è stato premiato al Festival di Cannes. Guarda la scheda del film