Magazine Giovedì 7 gennaio 2010

'Il signor Qualcunaltro': (quasi) come Matia Pascal

Magazine - Il tema dell'essere qualcun'altro, di non riconoscersi in se stessi, era già stato trattato da Pirandello soprattutto nei suoi due romanzi, Uno nessuno e centomila e Il fu Mattia Pascal.
In Pirandello tale condizione assumeva valore di tragedia umana ed esistenziale e spaesamento sociale. Qui no.

Il libro di Egloff Joël, Il signor Qualcunaltro (Instar Libri, 2008, 151 pp, 14 Eu), ci racconta con toni di farsa le vicissitudini dell'io narrante di cui nulla sappiamo, né nome, né lavoro, né niente.
Prima viene scambiato per un malvivente che ha tradito i compagni della gang cui apparteneva e pertanto riempito di botte. Poi la vicina di casa lo prende per il marito che l'ha piantata con tutti gli equivoci del caso. Il postino, ancora, pensa che abbia un altro nome e così via per tutte le pagine del romanzo, senza che il protagonista si ribelli mai per questo scambio di identità.

Qualche punto è abbastanza comico e strappa un sorriso, a volte ci si arrabbia anche nel constatare l'arrendevolezza del protagonista nel subire la propria condizione esistenziale di essere per l'appunto qualcun'altro. Insomma una lettura tutto sommato abbastanza piacevole, con indubbi spunti umoristici ed una scrittura e trama decisamente spiazzante.

Pirandello è però un'altra cosa.

di Enrico Carrea

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

La donna elettrica Di Benedikt Erlingsson Drammatico 2018 Halla è una donna dallo spirito indipendente che ha superato da un bel po' la quarantina. Dietro la tranquillità della sua routine si nasconde però un'altra identità che pochi conoscono. Conosciuta come "la donna della montagna",... Guarda la scheda del film