Concerti Magazine Mercoledì 18 novembre 2009

'L'Anthologia': tutto il funk italiano in 2 cd

© Marco Quinti

L'Anthologia sul funk italiano esce venerdì 27 novembre 2009. La prima presentazione ufficiale è in programma al MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) di Faenza sabato 28 alle ore 21.40. Oltre alla presenza dei curatori Bobby Soul e Ernesto De Pascale, sono previste esibizioni dal vivo di Signor Wolf Funk Exp, Les Gastones e Valerio Manni.
Intanto, per chi volesse vederlo dal vivo, Bobby Soul suona, accompagnato dagli Spiritual Gangsta, al Crazy Bull di Genova Sampierdarena (via Degola 2 b): l'appuntamento è per domenica 22 novembre alle 22.00.

Magazine - Si intitola L'Anthologia ed è una collana ideata dall'etichetta Cramps Music con l'intento di riassumere la storia della musica italiana. Il primo capitolo, dedicato al funk, è curato dal cantante genovese Bobby Soul, una delle voci più belle della nostra black music, e dal giornalista musicale e produttore indipendente Ernesto De Pascale, direttore de Il popolo del blues.

È un doppio cd nato sulla scia del disco Funk in Italia (fuori commercio), presentato al MEI del 2008 con l'obiettivo di «fare una mappatura del funk italiano contemporaneo», come spiega Ernesto. L'Anthologia, invece, è in vendita dal 27 novembre 2009 e comprende un periodo musicale che va dagli anni Settanta ai giorni nostri.
In Italia, negli anni Settanta, non esisteva una vera e propria scena funk. A differenza dell'altra musica nera (jazz, blues, hip-hop) da noi non c'erano artisti che hanno portato avanti con continuità questo genere che troppo spesso viene confuso con la disco music. Era più che altro un genere d'importazione.
«Certo, c'erano gli Area, la Bella Band, l'Eugenio Finardi di Diesel», racconta Bobby Soul aka Alberto De Benedetti: «c'era il blues un po' funky dei Napoli Centrale e di Pino Daniele. Ma soprattutto molti artisti pop che hanno prodotto pezzi in stile funk: Patty Pravo, Loredana Bertè e Rino Gaetano, per esempio».
Tutti nomi, quelli appena citati, che si trovano nel primo cd, la parte antologica della compilation, accanto ad artisti come Alberto Radius, Andrea Mingardi, Enzo Avitabile.

«Gli anni Settanta erano l'era dell'eclettismo», commenta Ernesto, «poteva essere normale per un gruppo rock suonare funk se il tipo di testo richiedeva una base del genere, come nel caso di La mela di Odessa 1920 degli Area; oppure la musica funk poteva accompagnare canzoni pop, come Berta filava di Rino Gaetano». In questo modo, molti artisti provenienti da diversi generi, hanno stravolto la musica italiana, dandole un tocco più internazionale: «il funk ha cambiato le metriche», prosegue Ernesto, «spostare gli accenti è come costringere i tifosi di una curva a sedersi sulle poltroncine numerate». E aggiunge, con un tocco di poesia: «il funk è melodioso, ondulato come le curve delle donne».

Il secondo cd, invece, è dedicato alla scena funk contemporanea, che negli anni si è formata anche in Italia, anche se - sottolinea Ernesto - «è per lo più costituita da musicisti e addetti ai lavori che da un vero e proprio pubblico».
Oltre all'inedito Ancora di Bobby Soul & Les Gastones - che, come conferma lo stesso Bobby Soul, «è il preludio di un nuovo disco in lavorazione che uscirà probabilmente nella primavera 2010» - nella tracklist si trovano nomi noti e meno noti del panorama funk contemporaneo: Elio e le Storie Tese in primis (con il brano Supermassiccio), e ma anche i Ridillo (Mangioamore), l'ex Sottotono Tormento aka Yoshi (Se ti girassi), Beppe Crovella (con la cover battistiana Il tempo di morire).

In totale, 34 canzoni di puro funk nostrano. Abbiamo ancora qualcosa da invidiare agli americani? «La lingua e il lessico musicale», risponde sicuro Ernesto, «ma d'altronde, credi che a loro verrebbe bene suonare la taranta?».

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Zanna bianca Di Alexandre Espigares Animazione Francia, Lussemburgo, U.S.A., 2018 L’avventura che ha emozionato intere generazioni, per la prima volta in una straordinaria animazione anche in 3D. Guarda la scheda del film