Magazine Giovedì 8 ottobre 2009

Feryal Ali Gauhar: 'Non c'è posto per altre sepolture'

Magazine - Il libro di Feryal Ali Gauhar, Non c'è posto per altre sepolture (Fausto Lupetti Editore, 2009, 205 pp, 15 Eu) è un libro che parla, se ce ne fosse ancora bisogno, della follia della guerra. Protagonista del libro è un soldato americano che racconta in prima persona la sua condizione di prigioniero, in un fortino-manicomio abbandonato dell'Afghanistan.
Quelli che sono considerati i nemici, e si trovano internati con il soldato-infermiere in quella specie di manicomio, condividono un destino che rimarca l'insensatezza della guerra: è un viaggio verso i sentimenti più profondi e capaci di abbattere tutte le nostre certezze.

In Afghanistan continua dal settembre 2002 una guerra dove chiaramente non ci sono né vinti né vincitori, ma solo vittime e morti. Molti morti, per cui diventa pregnante il titolo: Non c'è posto per altre sepolture. Quel luogo desolato dell'Afghanistan, dove si svolge il racconto, diventa la metafora dell'umanità intera persa nella follia, dove ognuno è accomunato da sentimenti di dolore e pietà. In quel microcosmo, formato da afghani di tutte le età e condizioni, la voce narrante del soldato liberatore, rispecchia l'oppressione e la responsabilità collettiva nella perpetuazione della violenza.

Le riflessioni del protagonista, insieme ai racconti degli altri internati, pieni di sentimenti di paura e disperazione, fanno entrare dentro quel carcere per ricordarci ancora quell'antico quesito: Se questo è un uomo. Senza retorica e con una scrittura essenziale, asciutta e cruda, l'autrice Feryal Ali Gauhar - insegnante di Cinema al National College of Art di Lahore, scrive per la rivista Dawn ed è al suo secondo romanzo – dà una prova di grande capacità narrativa.

di Giorgio Boratto

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Searching Di Aneesh Chaganty Thriller U.S.A., 2018 Dopo che la figlia sedicenne di David Kim scompare, viene aperta un'indagine locale e assegnato un detective al caso. Ma 37 ore dopo David decide di guardare in un luogo dove ancora nessuno aveva pensato di cercare, dove tutti i segreti vengono conservati:... Guarda la scheda del film