Magazine Lunedì 28 settembre 2009

'Inconsistenze', di Lorino Trimarchi

Magazine - Può essere una poesia d'amore inconsistente? Lorino Trimarchi, poeta e narratore nato a Giardini-Naxos ma oggi residente a La Spezia, sceglie il termine Inconsistenze per intitolare la sua raccolta di versi che narrano una lunga storia d'amore.

Protagonista è Milena che, moderna Beatrice, è il perno attorno a cui ruotano i ricordi, le gioie e i desideri dell'autore. Ma i ricordi del passato viaggiano accanto ad un presente dove Milena non è che un ricordo: "E noi, pietrificati nell'eterno/nulla, per l'eternità./Era forse quello il gioco crudele/di una inconsistente realtà?"

I versi di Trimarchi sono strazianti e solari insieme, sentimentali e disillusi allo stesso tempo. "È l'amore, Milena, di ieri, di oggi/di sempre. È l'amore,/che bussa alla porta gioioso e infelice,/che pace non ha." L'autore non rinuncia al fascino del mito dell'amore ormai lontano, forse perduto per sempre. Così si culla nei ricordi aggrappandosi all'illusione di un ritorno che non avverrà mai.

L'amore è dunque protagonista indiscusso, ma nelle poesie di Trimarchi la colorata - e variegata - scenografia è quella dei paesaggi liguri, toscani e naturalmente siciliani: il ricordo della terra lontana. Una nuova inconsistenza.

Potrebbe interessarti anche: , La maledizione della peste nera: l'epidemia ritorna a Genova. Il nuovo thriller di Daniel Kella , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione