Magazine Venerdì 14 agosto 2009

Le parole che nascono dalla terra, di Salvatore Spanò

Pubblichiamo una poesia tratta dalla raccolta di recente pubblicazione Le parole che nascono dalla terra di Salvatore Spanò (Grafica Fassicomo, Genova, 2009).

Nato in Calabria a Sant'Onofrio (V.V.), vive e lavora a Genova fin da giovanissimo. La separazione dalle origini, tuttavia non ha spezzato il filo con la terra. La raccolta ne è una testimonianza eloquente. I versi scarni e asciutti offrono l’opportunità all’autore di percorrere un viaggio nella memoria, espresso a volte con un velo di nostalgia, altre con viscerale grido misto a sobria speranza. Il tutto mediato da antico linguaggio appreso dai padri, linguaggio segnato dal tempo, in cui la cultura contadina è chiaramente segnata dall’inesorabile processo di trasformazione.

La raccolta è disponibile tramite contatti con l’autore.
Per info: .

Magazine - orìganon

Aspri pendii
scoscesi e sassosi
di rosa ricoperti
al sole splendono
e selvaggia fioritura
schiudono
nel luglio cocente
tra felci e rovi,
gutamàri e ginestre;
occhio attento
ciuffi fioriti
scorge,
d’intenso
ineguagliabile profumo:
portati
dalla fatica di antichi
indomiti navigatori
o carovanieri
da oriente venuti;

o forse leggero fiore
dai venti spinto
e mare attraversando,
su coste
e chine e scarpate
adagiandosi ;
o,
semplicemente della natura
generoso dono
ad una terra,
la mia,
gelosa custode
ancora oggi,
di ancestrali profumi.

agosto 06

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

Miracolo a Milano Di Vittorio De Sica Fantastico Italia, 1951 Guarda la scheda del film