Magazine Giovedì 6 agosto 2009

'Della filosofia e dei gatti' di Federica Sgarbi

Magazine - Dai tigrati ai bianchi, dai persiani ai siamesi, dai rossi ai neri. Da Plutarco a Kant, da Twain a Pavese. Un viaggio tra filosofi e letterati alla ricerca dell’umano ideale per i mici di un gattile.

L'autrice, Federica Sgarbi, è una figura interessante: con una laurea in Filosofia, trae saggezza dagli antichi per aiutare i mici di un gattile. Così, nasce il libro Della filosofia e dei gatti (Mursia, 2009, 96pp., 12 Eu) che, in modo variopinto e originale, parla delle loro storie, passeggiando per Parigi e citando, con disinvoltura e in modo appropriato, Buddha, Kant e Mark Twain.
Non contenta, l'autrice esorta, con intelligenza e semplicità, alla riflessione circa il rapporto uomo-animale, proponendo, alla fine del libro, un piccolo enigma felino e la sua e-mail diretta, per dare e ricevere informazioni sugli animali da adottare e adottati.
La chicca? Il suo blog.

L'esordio del libro è «Se avete comperato o state per comperare questo libro, è perchè, molto probabilmente, amate la calma della luna, le tisane in tazza di ceramica dipinta, la luce della candela, lo scorrere della sua cera, l’odore della carta stampata e, naturalmente, i gatti».
Cosa dire di più?

di Alessandro Lucarelli

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

L'ape Maia Le olimpiadi di miele Di Alexs Stadermann, Noel Cleary Animazione Australia, Germania, 2018 Guarda la scheda del film