Concerti Magazine Venerdì 24 luglio 2009

Notte della Taranta nel Salento: ecco dove andare

Magazine - Succede a volte che un viaggio programmato all'insegna della vacanza diventi occasione di scoperte culturali e stimolo per successivi approfondimenti. Se, come è capitato a me, avete deciso di individuare il Salento, il tacco della penisola, come meta del vostro periodo di stacco dalle usuali attività, magari alla ricerca di un sole e un mare oramai negato a chi vive in Liguria, è sufficiente un minimo di predisposizione o curiosità per nuove culture musicali, per scoprire un ricchissimo microcosmo di produzioni, alle quali orientare le vostre antenne.

Il Salento, e le sue principali forme di espressione musicale, la pizzica e la taranta, hanno ormai da tempo guadagnato visibilità nazionale grazie allo straordinario processo di valorizzazione della cultura tradizionale, che ha consentito di creare un vero festival musicale itinerante culminante nell'appuntamento fisso della Notte della Taranta, il concertone che si tiene nel paesino di Melpignano, vera gemma del territorio salentino, a fine agosto. Intorno all'evento, giunto quest'anno alla dodicesima edizione, è stata costituita l'Orchestra omonima, diretta prima da Ambrogio Sparagna e da tre edizioni a questa parte da Mauro Pagani, e realizzate varie produzioni discografiche con la presenza di illustri ospiti della musica italiana, da Lucio Dalla a Carmen Consoli e molti altri.

Ma al di là dell'evento clou, che anche quest'anno si prevede attirerà sabato 22 agosto i soliti centomila ascoltatori sul prato antistante lo splendido Convento degli Agostiniani di Melpignano, quello che è interessante conoscere del Salento musicale è lo straordinario fermento che anima città e paesi e che si può immaginare come un vero mosaico, formato da oltre cinquanta gruppi musicali dediti alla rielaborazioni in forme canoniche, più o meno contaminate, della pizzica salentina, la composizione che nella cultura popolare locale accompagnava le persone morse dalla tarantola nella danza terapeutica che oggi è facile vedere interpretata nelle feste di paese.

E non finisce qui, perché la Giamaica d'Italia, come è stata definita la provincia di Lecce, ospita molti altri percorsi musicali, dal reggae appunto, nelle declinazioni più inclini al raggamuffin del Sud Sound System o più ibridate con la tradizione dei Nidi d'Arac, a molti altri filoni, incluso, da qualche tempo, il raffinato jazz sui generis dell'etichetta leccese Dodici Lune. Per chi voglia avere un primo contatto con questo variegato ed affascinante mondo, consiglio di fare un salto, nel bel mezzo di una visita alla affascinante città di Otranto, magari dopo la visita alla Cattedrale con lo splendido mosaico di Pantaleone, in un piccolo negozio situato nel centro storico, in vicolo Majorano, 8, che è anche etichetta musicale rivolta a produrre nuove proposte seguendo una filosofia particolarmente attenta alla tradizione ma aperta senza pregiudizi al nuovo.

Nata nel 2000 come un banchetto musicale itinerante, oggi Anima mundi vanta un piccolo ma speziato catalogo di produzioni originali come la Salentorckestra, che proietta nella cultura musicale mediterranea la tradizione salentina, o i canti popolari delle Triace, o ancora le miscele talentino balcanico dei Les Troublamours. Suoni molto curati, confezioni esclusivamente in carta riciclata, molta cura anche per le note illustrative di ogni singolo progetto, e un amore per il proprio lavoro immediatamente percepibile anche nell'approccio con il visitatore casuale del punto vendita, dove è possibile trovare anche libri, film (il più venduto è ovviamente Pizzicata di Edoardo Winspeare) e dvd di cultura salentina. Per chi non ha occasione di capitarci fisicamente, c'è un ricco sito internet dove poter ascoltare ed eventualmente acquistare i prodotti originali o distribuiti dall'etichetta, fra i quali non è davvero difficile trovare indizi e stimoli per intraprendere nuovi cammini.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Alpha Un'amicizia forte come la vita Di Albert Hughes Azione, Drammatico, Thriller U.S.A., 2018 Dopo una battuta di caccia finita male, un giovane uomo delle caverne lotta contro una serie di ostacoli per ritrovare la strada di casa. Un’emozionante storia di crescita ed iniziazione arricchita dal forte rapporto tra il protagonista e un lupo. Guarda la scheda del film