Magazine Giovedì 16 luglio 2009

Fumetti d'estate

Magazine - Se non ci fossero il caldo, l'afa, la sempre maggiore facilità di trovare parcheggio - complice il ricorso sistematico alle linee blu che ormai delimitano anche lo spazio asciugamano in battigia - assieme ai saldi, arrivano anche i soliti consigli mass mediadici ad annunciare l'arrivo e il passaggio dell'estate 2009.
Compresa e archiviata anche quest'anno la necessità di bere molti liquidi (non alcolici e non molto gassati) di mangiare frutta fresca e verdura, di non stare con la immersi nella sabbia tra mezzogiorno e le tre e soprattutto di resistere di fronte ad un piatto di lasagne con cotiche e fagioli, credo sia arrivato il momento di pensare al vostro tempo libero. Che siate in viaggio, in montagna, in spiaggia o sull'autobus (perché non tutti sono in vacanza), ecco qualche buon consiglio da segnalatore di fumetti.

I mesi estivi sono particolarmente fecondi di uscite speciali. L'estate 2009 in particolare offre oltre ad una certa varietà anche una discreta qualità dei prodotti sia sul mercato italiano che su quello internazionale con l'ulteriore possibilità, fornita da bancarelle e negozi ad hoc, di recuperare quelle serie passate in inverno e volate via (ho trovato molto intrigante il David Murphy 911 di Roberto Recchioni).

Tra le iniziative che sempre più spesso associano alcuni quotidiani al mondo delle nuvole parlanti credo siano degne di nota almeno un paio. Con Panorama e il Sole 24 Ore sono in edicola da Marzo i volumi dei Maestri del Fumetto, una vera e propria antologia - ben rilegata - che raccoglie le opere di Hugo Pratt, Andrea Pazienza, Berardi Milazzo, Frank Miller, Altan e tanti altri. Il prezzo non è proprio accessibilissimo - 9.90 Eu a volume - ma adeguato al prodotto.

Sotto i 10 Eu - ma per un solo centesimo - l'iniziativa con cui il gruppo RCS ha portato in edicola, associati a Gazzetta e Corsera, gli eroi Marvel (Uomo ragno e soci) mentre Repubblica si è dedicata ai più piccoli, ma non solo, con una raccolta da collezione di storie classiche Disney - associate a monete celebrative - acquistabili a 7.90 Eu.
Il consiglio in questi casi - se non siete amanti della collezioni ma avete solo voglia di leggere qualcosa di carino - è quello di vedere cosa offrono bancarelle e affini; il prodotto è lo stesso, spesso lo stato è eccellente, il prezzo decisamente anticrisi.

Tra i fumetti convenzionali - quelli inediti per intenderci - il primo consiglio cade sul Texone in edicola in questo periodo; si intitola Patagonia, lo ha sceneggiato Mauro Boselli (apprezzato sceneggiatore anche per Dampyr)e lo ha disegnato Pasquale Frisenda. Unanime il giudizio di lettori e appassionati: è un capolavoro da leggere anche se non si è afecionados di Aquila della notte.
Al suo secondo numero si conferma interessante e fresca, decisamente nuova, la mini serie Caravan, curata da Michele Medda.

Tra le letture di questi ultimi mesi da segnalare anche la storia doppia di Nathan Never curata in toto da Luigi Simeoni (numeri 216 e 217); la storia è una vera e propria novel, piuttosto indipendente dalla continuity dell'eroe del mondo che verrà ed è molto ben sceneggiata e altrettanto ben disegnata, un piccolo tesoro insomma. Se poi siete curiosi di conoscere le origini dell'Agente Speciale Alfa è da non perdere il volume uno e trino (nel senso che contiene le prime tre storie più il numero zero) che apre una nuova ristampa e che si ripromette di ripercorrere la strada che Nathan Never ha intrapreso nel lontano 1991.

Tra gli speciali del solleone da segnalare il Dylan Dog Color Fest - alla terza uscita, celebrata con il ritorno di Mana Cerace, uno dei cattivi D.O.C. - e il primo balenottero dedicato a Dampyr - che contiene anche una storia Ligure.

Sul fronte star comics - rimandando di una settimana un lungo discorso sul fumetto storico dedicato a Cesare Borgia - continuano le saghe di Trigger e di Rourke. La prima sta giungendo all'epilogo, l'altra è in edicola in questi giorni con la seconda avventura. Da una saga all'altra, difficile non parlare dell'Invasione segreta dell'universo Marvel solo che - arrivato alla lettura del sesto capitolo degli otto previsti - sembra prometta molto di più di quello che sta mantenendo. La migliore di questi ultimi anni resta Civil War, decisamente su un altro livello; inarrivabile per sceneggiatura, implicazioni - la morte di Capitan America e lo smascheramento dell'Uomo Ragno su tutte - e ritmo.

A questo punto è il vostro segnalatore che vi chiede un segnale. Avete storie da suggerire, fumetti che vi sono piaciuti tanto da volerli condividere, c'è un personaggio, una saga, che vi ha appassionato?

Intanto che ci pensate, godetevi una bella bibita, un momento di relax e... buona Lettura!

di Francesco Cascione

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

I soliti ignoti Commedia Italia, 1958 Scombinato quartetto di ladri di mezza tacca tenta un furto a un Monte di Pegni periferico. Il colpo va buco, ma si fanno una mangiata. Uno dei pilastri della nascente commedia italiana: la sua eccezionale riuscita nasce da una scelta azzeccata degli... Guarda la scheda del film