Concerti Magazine Giovedì 2 luglio 2009

Il testamento di Michael Jackson

Magazine - La scomparsa di Jacko sarà pane per i media di tutto il mondo per molto tempo. Troppi gli elementi ghiotti: la vita e la morte misteriosa del Re del Pop, l'eredità tra i debiti (tanti) lasciati da Michael e le sue proprietà (tante pure quelle). Mentre si cerca ancora di capire quale diavolo sia la vera causa del decesso (pillole? o altro? E se pillole, somministrate da chi? Insomma, morte o omicidio?) inizia il dibattito sul testamento di Jackson.

Pare che l'artista abbia lasciato un testamento scritto nel 2002, depositato recentissimamente. Nelle disposizioni, tutti i beni andrebbero alla madre Katherine e ai figli. Nulla al padre, come già era emerso. Anche Diana Ross sarebbe coinvolta nei lasciti. A lei l'affido dei figli di Jacko, nel caso la madre non potesse più occuparsene.

Nel frattempo procedono anche i preparativi per le esequie. Ma le notizie sono ancora contrastanti. La famiglia ha fatto sapere che non terrà i funerali a Neverland, ma terrà lì la salma, come in un mausoleo. Un tempio che potrebbe attirare milioni di turisti l'anno.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Lumière! La scoperta del cinema Di Thierry Frémaux Documentario Francia, 2016 Nel 1895 i Lumière inventano il cinematografo, la macchina magica capace di riprendere il mondo. I loro operatori, inviati ai quattro angoli della terra, danno inizio alla più grande avventura della modernità: catturare la vita, interpretarla,... Guarda la scheda del film