Magazine Venerdì 27 marzo 2009

'Viaggio nello spazio' di Ian Graham

Magazine - Viaggio nello spazio tridimensionale. L'Editoriale Scienza (22,90 Eu) vi invita a compiere un tour interattivo nel sistema solare e oltre: leggendo il libro di Ian Graham con la consulenza di Jacqueline Mitton. Navigando tra pop-up e linguette, dischi rotanti e finestrelle, calibrati a puntino per svelare i segreti di una dimensione che da sempre affascina l'uomo. Il risultato è un volume che fa il botto nella libreria. Esplode facendovi assistere alla creazione della coda di una cometa, alla rotazione delle galassie, alla dirompente detonazione delle stelle.

E studiare lo spazio sarà un gioco da ragazzi. Attraverso il telescopio di Galileo, che nel 1609 scrutò per primo il cielo con il telescopio rifrattore; nel libro, anima il centro di una doppia pagina, col fondo nero e qua e là scorci dell'universo visibile e invisibile. Passo dopo passo, ecco incontrare e conoscere il sistema solare con un pannello che si apre come ci si volesse affacciare sul cosmo. Ma poi è la volta del sole, che pare un piccolo disco giallo in cielo ma che è l'oggetto più grande dell'intero Sistema Solare: tanto grande che potrebbe contenere un milione di Terre. Basta ruotare la freccia della linguetta a destra ed ecco che il sole appare come fosse un'arancia, sbucciata e tagliata a rotelle per vederne il nucleo, la zona radioattiva e quella convettiva. Girando pagina vi attende l'eclissi che, per chi è curioso di seguirne le fasi quando interessa il sole, basta girare una rondella per vedere quanto alla vista non è concesso di guardare, dato che si rischia di perdere l'uso degli occhi per quanto è intensa la luce.
Che dire dell'esosfera? Della mesosfera e stratosfera? C'è pure la troposfera e la termosfera. Come non manca la spiegazione delle montagne e dell'alta marea. Mediante grafici, animazioni e informazioni di natura quasi didascalica. E per questo ancor più mirate e apprezzabili. Deliziosa la miniatura del modulo di atterraggio lunare. Impedibile il rover su Marte, uno dei due atterrati nel 2004 e privi di equipaggio con su pannelli solari e fotocamere sul tetto. E d'incanto sembra di trovarsi nella notte di San Lorenzo tra asteroidi e stelle cadenti. C'è anche il razzo che s'impenna. E finestrelle per veder meglio lo zaino-jet che consente all'astronauta di ritornare al velivolo, la visiera rivestita d'oro per proteggere dall'accecante sole e anche la telecamere. Perfino la copertina ha una finestra da aprire, per dare un'occhiata dentro al famoso Space Shuttle. E ancora un razzo spaziale da lanciare e una piccola Stazione Spaziale Internazionale tridimensionale tutta da scoprire. Manca solo che ve lo portiate a casa per avere uno scorcio di spazio dentro quattro mura. Grazie ai vostri figli (dagli otto anni in su) salterete a bordo di questa lettura per cavalcare un incredibile viaggio nello spazio.

di Roberta Maresci

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

Lo sguardo di Orson Welles Di Mark Cousins Documentario 2018 What's in the box? Cosa c'è nella scatola? si chiede Mark Cousins cineasta e studioso di cinema, già autore della sua nota (e preziosissima) rilettura personale della storia del cinema in The Story of Film (2011). Grazie all'accesso... Guarda la scheda del film