Magazine Giovedì 22 gennaio 2009

Il prequel di Peter Pan, in libreria

Magazine - La buona notizia è che Peter Pan è tornato a volare con un prequel, in libreria. Quella cattiva è che era l'uovo di Colombo e potevamo pensarci prima tutti, a descrivere il primo incontro tra Peter Pan e Capitan Uncino. Invece l’onore al merito va alla figlia di Ridley Pearson, noto autore di gialli. E anche all’amico Dave Barry, scrittore, giornalista e umorista del Miami Herald, celebre in tutti gli Stati Uniti e vincitore, nel 1988, del prestigioso Premio Pulitzer.

Passo indietro. Per chi non è pratico con l’inglese, il prequel si oppone al sequel, sconvolgendo la corrispondenza cronologica tra la produzione di una storia e la sua ambientazione, tornando indietro in quello che è l'ordine degli eventi presentato precedentemente. In pratica: un esempio di prequel sono i capitoli I, II e III della saga di Guerre Stellari, che sono prequel dei capitoli IV, V e VI, girati oltre venti anni prima.
Dato al prequel l'intrigo che gli appartiene, ha appena debuttato in libreria l’intrigante storia che venne prima del celeberrimo Peter Pan di J. M. Barrie. Titola Peter Pan e i cacciatori di stelle appena sfornato da Mondadori (euro 17). Ed ecco svelati gli arcani.

Se vi siete sempre chiesti come sia successo che Capitan Uncino abbia perso una mano.
Se avete sempre voluto sapere perché Peter Pan sapeva volare.
Se siete sempre stati curiosi di scoprire come è possibile che un gruppo di ragazzini abbandonati si sia trasferito sull'Isola che non c'è… è giunto il libro che fa per voi.
Il tema dei pirati c’è. Come c’è ovviamente Peter: ha 11 anni o 12, o 13. Dipende da chi ha davanti. Ed è sempre il capo dei Bimbi Sperduti, perché è quello che sputa più lontano di tutti! A capo di un gruppo di ragazzini che frequentano la St. Norbert Home per ragazzi ribelli. Un bel giorno lui e i suoi amici si trovano imbarcati sulla Never Land (la nave che darà il nome all’Isola-che-non-c’è), comandata dall’ufficiale William Slank, che ignora i ragazzini che gironzolano a bordo e di cisuto nasconde qualcosa. L’impatto con la vita marinaresca non è dei più incoraggianti, ma i ragazzini cercano di fare del proprio meglio. La cosa che sorprende di più Peter è il fatto di trovare una ragazza snob e sofisticata come Molly Aster su una nave sporca e squallida come la Never Land.

Molly è coetanea di Peter. Vive in una famiglia con l’abitudine festeggiare gli anni pari. Ed è la figlia dell’ambasciatore inglese di Rundoon e, parlando con lei, Peter scopre che fa parte di una società segreta, gli Acchiappastelle. Per questo Molly possiede una bottiglietta di polvere magica, la polvere di stelle che consente di volare e dà poteri magici a chi ne entra in contatto. Ma un gruppo di temibili pirati vuole a tutti i costi impadronirsi di quella polverina…

Il punto è che sulla Never Land è stato caricato un misterioso forziere. Nessuno deve toccarlo. Non si sa perché. E la cosa incuriosisce non poco i passeggeri. Tutti, ma proprio tutti. Anche se il primo a sperimentare gli effetti del contenuto dello strano baule sarà Alf…
Immancabile ingrediente della storia è Baffo Nero, meglio noto come il capitano (Uncino) della nave più temuta dei sette mari, il “Diavolo del Mare”, e tutti l'hanno sempre chiamato così per via dei lunghissimi baffi neri... finché Peter non gli appioppa un nuovo soprannome, più adatto, legato a quel gancio che sostituisce la mano sbranata dal misterioso Mister Ghigno, mostruoso coccodrillo che vive sull'isola di Mollusk.
Alla fine viene inevitabile pensare che forse l'isola non ci sarà davvero, ma com'è bello arrivare alla trecentonovantottesima pagina del libro a cavallo della fantasia!
Settantanove i capitoli per rimanere ancorati alla lettura, magica fino all'ultimo istante".

di Roberta Maresci

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Ladri di biciclette Di Vittorio De Sica Drammatico Italia, 1948 Antonio Ricci festeggia con la famiglia il lavoro che ha ottenuto faticosamente: attacchino di manifesti del cinema. La famiglia riscatta dal banco dei pegni la bicicletta e Antonio va a lavorare. Sta incollando il manifesto di Gilda quando gli rubano... Guarda la scheda del film