Magazine Mercoledì 18 aprile 2001

Musica e vimini in riva al mare

Magazine - Lasciò che l’aggrovigliata onda dei suoi pensieri si infrangesse in un sorriso, dstinato a quell’anonimo fischiettio, quasi una sfida alla sua contradditoria memoria, che gli aveva riconsegnato il mare; quel mare che un uomo portava dolcemente con sè, prima di farsi ammazzare, il 4/3/43. Anche lui era stato un bell’uomo, anche se non veniva dal mare... Così profondamente legato alla brulla solidità della sua terra, quell’infinita distesa d’acqua se la portava dentro, come un desiderio, come un unico, smisurato, ricordo azzurro. Gli venne in mente quel tizio, doveva avere pressapoco la sua età, che cantava proprio di Una giornata al mare, di come splendesse la notte negli occhi di “tutta una vita passata a guardare le stelle lontano dal mare”. Lo stesso splendore dello sguardo della figlia alle prese con Caruso e con la melodia di quel pianoforte, memore delle notti passate in America mentre suonava per luccichii di lampare. Quello era un mare, forse un pò scuro in volto, che sapeva di un dolce e rinnovato naufragio, un mare dove perdersi. O ritrovarsi. Il mare della musica.

Fu sorpreso, ancora, mentre si cullava nel dondolio di questi pensieri e della sua sedia in vimini, da un fischiettare proveniente da un paio di labbra inanellate alle prese con Sittin’ On The Dock Of The Bay, come gli venne chiarito; ma questo titolo non era abbastanza, per un ricordo mancato che aveva il sapore di una lingua straniera. Ma il senso della traduzione lo era eccome, si disse. E si mise a fischiettare, nonostante l’età, nonostante i pregiudizi; nonostante l’arsura che in quell’ora faceva sudare, soprattutto in città.


Pamela Molinarolo

di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

Lontano da qui Di Sara Colangelo Drammatico 2018 Lisa Spinelli è una maestra d'asilo con la passione per la poesia, tanto che i suoi figli ormai quasi adulti la trovano trasformata dalle lezioni che sta seguendo e il marito sente di essere un po' trascurato. Lisa non è di per sé... Guarda la scheda del film