Magazine Mercoledì 18 aprile 2001

Tracce

Magazine - No. E’ inutile che proviate a immaginarlo, che cerchiate di proiettare sulla vostra parete frontale una qualche immagine memorizzata chissà dove.

Non fatelo. Soprattutto perchè non sono in grado io di descrivervi il rumore e l’odore di questo cielo; che sembra implodere, collassare su se stesso. Una violenza di colori che, se proprio volete, potete pensare ai tramonti in cartone di “Via col vento”. E lo stesso sareste ancora lontani. Non esiste un cielo che si butta nel mare; che dal mare si lascia arrampicare. E si confonde. Al punto che non sa più neanche lui se la pioggia la deve scaricare, o se si deve lasciare trafiggere.

Intorno solo silenzio, solo le nostre, poche, parole. Cerco un suono, un rumore, una canzone. Nulla. Puoi persino sentire il rumore delle nuvole che si spostano.

Quando torno a casa faccio sempre una cassetta con le canzoni che hanno accompagnato un viaggio. Perchè forse non è la musica che fa da colonna sonora alla vita, forse è quest’ultima a fare da supporto visivo alle note che ci circondano.

E la track-list di questa breve vacanza è quasi completa. L’incontro, su questa stessa sabbia, dava immagini a Rimmel, che usciva dalla radio della spiaggia. Il latte e menta che ci dissetava il tramonto, a Perfect day e Don’t look back in anger. E una discoteca in collina, dalla cui terrazza vedevamo il sole cominciare a rosseggiare il mare, a Creep.

E adesso? Sì ora, in questo momento. Mentre ci stiamo lasciando. Dov’è una canzone che dia un senso a quello che sto vivendo? Posso fare una richiesta? The speed of pain. Niente.

E nel nostro silenzio si infila la Ghibli, la motonave che regala ai turisti una crociera di tre ore con grigliata di pesce e musica tipica. Una mazurka. Dovrò chiudere la mia cassetta con una mazurka.


Stefano Cipriani

di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Minions Di Kyle Balda, Pierre Coffin Animazione U.S.A., 2014 La storia di Minions inizia all'alba dei tempi. Partendo da organismi gialli unicellulari, i Minion si evolvono attraverso i secoli, perennemente al servizio del più spregevole dei padroni. Continuamente senza successo nel preservare questi maestri,... Guarda la scheda del film