Attualità Magazine Venerdì 19 dicembre 2008

Petbook: anche fido è on line

Magazine - La grande febbre di Facebook contagia gli animali domestici. E anche in Liguria scoppia la petbookmania con Genova in testa alle iscrizioni (35 registrazioni). Tallonata da Savona (14), La Spezia (13) e Imperia (12).
Tutti utenti che si portano dietro altrettante schede di fido che batte micio, lasciando le briciole ad altre quattro nuove categorie: rettili, pesci, volatili e roditori. Va detto che l’animal network è partito ad agosto: in sordina. Secondi agli americani che, come al solito, ci hanno anticipato già nel 2007 con un Dogbook e un Catbook, Petbook.it (a metà tra Youtube e Myspace), funziona esattamente come Facebook (valutato 11 miliardi di Eu), la rete di persone dove si incontrano 130 milioni di iscritti. Solo che questa volta a metterci la faccia sono i quattro zampe.

L’iscrizione è gratuita. Però se ti aspetti di trovare solo immagini di capriole e cuccioli, rimarrai deluso. Perché sono molti i padroncini intenti a scambiarsi consigli. Su veterinario, antipulci, problemi comportamentali. A questo punto puoi scegliere. O farti un giro: anche se non vanti neppure una formica da iscrivere. Oppure creare un profilo del tuo animale. Una specie di carta di identità dove annotare dati anagrafici e dediche con foto e altre informazioni utili per far entrare i vostri amici a quattro zampe nella prima community a loro dedicata. Puoi anche aggiungere le persone che si desidera avere tra gli amici (a patto accettino l’invito). Con loro puoi chattare, scambiare immagini, filmare o creare gruppi.
Questo per i due zampe navigatori. Che all’acqua preferiscono ultimamente la rete delle reti, internet, dove si collegano al sito www.petbook.it provandoci gusto. Magari con la scusa di cercare l’anima gemella, ma non per loro. Sempre per i loro amici più fidati. Con annunci assolutamente velati, discreti. Dove vengono indicati il nome dell’animale (minimo 3 caratteri massimo 60), categoria, razza o sottocategoria, anno di nascita, nazione di nascita, sesso, se disponibile all’accoppiamento, pedigree, colore, luogo di residenza e provincia. Andandoci giù con i particolari ammessi nel campo della descrizione (ben 500 caratteri). Lo scopo è quello di incontrarsi.

L’idea nata da Alberto Bianchi Crema e Luigi Quesada, titolari del laboratorio creativo Kywy Medialab, non manca nemmeno l’inevitabile classifica dei più votati. Primo in classifica è Ginetta, meticcio del 2005 che abita in provincia di Agrigento. La segue a ruota Conan, Bulldog Inglese dal pelo bianco e ocra, conosciuto a Cassinetta di Lugagnano in provincia di Milano come un cane buonissimo per quanto è pigro. Tra i genovesi c’è Aedàn, forse, un incrocio tra un lupoide e un molosso (il padrone ipotizza: pastore belga malinois e rhodesian ridgeback). Adottato in canile quando aveva 5 mesi, sequestrato da un balordo che lo maltrattava e gli ha rotto una zampa, ora sta bene, è un cane bellissimo e molto affettuoso, ma il trauma subito lo porta ad essere pauroso ed aggressivo nei confronti degli sconosciuti. La scorciatoia per farselo amico è offrirgli del cibo… E giù a cliccare per manifestare l’indice di gradimento anche verso Nano Alberto, bassotto a pelo duro, annata 1988.

Da poco è attiva anche la galleria accessibile dal menù Petbook. Generata in maniera casuale, consente a tutti gli iscritti di avere una visibilità maggiore. Di votare e di essere votati con un sistema pratico e divertente: trentasei le anteprime disponibili. Ma rimanendo sempre nel menù, c’è anche la possibilità di selezionare la voce “allevamenti”, accedendo ad un motore di ricerca per chiunque voglia saperne di più in materia, attraverso delle schede dettagliate.
Particolarmente usata è anche l’abitudine di lasciare commenti sui profili visionati: sarà perché è facilissimo. Basta selezionare dall'interno della scheda il pulsante commenta ed inserire il proprio messaggio: non dovete però superare i 500 caratteri di testo.

Potrebbe interessarti anche: , Vacanza sulle isole con il traghetto: il modo migliore per godersi il viaggio , Moda e curve? Una sola parola: esaltale! , Assicurazione auto, in Liguria si paga meno: come risparmiare fino a 450 euro , Come scegliere un router per fibra ottica , Elettrodomestici a risparmio energetico: quali scegliere?

Oggi al cinema

Amarcord Di Federico Fellini Commedia Italia/Francia, 1974 Tante storie diverse si intrecciano in una Rimini degli anni 30 riproposte da Fellini sfogliando i ricordi di quando era ragazzo. Guarda la scheda del film