Magazine Venerdì 5 dicembre 2008

Lo amo ma non abbiamo progetti: durerà?

Se vuoi contattare il Dottor Marco Ventura scrivi una email a lettinovirtuale@mentelocale.it

Magazine - Gentile Marco,
sto vivendo da circa tre anni una storia d'amore con un uomo che amo profondamente: lui ha diversi anni più di me e lo considero una persona unica e rara. Quando l'ho incontrato stava uscendo, con molta sofferenza, da una storia d'amore per lui assoluto, durata molti anni. Sembrava, pur provando per me passione, attrazione e affetto, che non credesse più nell'amore.
Io invece me ne sono innamorata da subito e l'ho accolto come un dono nella mia vita. In un primo momento, dopo alcuni mesi, si è allontanato dicendo di non amarmi, pur volendomi bene. Dopo poco tempo è tornato e la nostra storia è ripresa: da allora condiviamo tante cose, anche se non viviamo sotto lo stesso tetto, e lo sento molto vicino a me, quasi in modo insperato.

Nonostante ciò, credo sia impossibile per lui abbandonarsi del tutto al sentimento e questo, forse, mi fa credere di non poter progettare un futuro insieme.
Le mie amiche, quasi tutte sposate e con figli, mi chiedono come io possa vivere giorno per giorno, se non sento altri bisogni, e io non so rispondere: l'amore che sento per lui, quanto già abbiamo, ogni piccolo gesto, per me è straordinario.
Ciò che mi spaventa è proprio il non saper dire a chi mi sta vicino che sono felice. Il sentire comune sia che, se non si 'costruisce' qualcosa insieme, quella coppia non sia 'abbastanza' o che uno dei due non ami abbastanza, e questo mi fa sentire quasi in colpa per ciò che vivo.

A volte, poi, mi chiedo come mi comporterei se un giorno avessi un desiderio di maternità, di vita in comune, e se sarei in grado di esprimerlo al mio compagno. Questi pensieri a volte mi si agitano dentro e mi creano malessere.
Non so se ti è possibile fare qualche considerazione in merito che possa aiutarmi.

Grazie
Sofia

Gentile Sofia,
la ringrazio per la sua bella storia d’amore che, come spesso accade, non è mai vissuta senza qualche tormento.
Ma su questo non saprei proprio cosa dire. E dunque non commenterò le sue scelte anche perché, come spesso fanno alcuni amici, nelle storie complesse è sempre troppo facile sottolineare proprio quell'aspetto che non è del tutto riuscito. Come se fosse davvero possibile avere tutto, specie quando si desiderano cose tra loro antitetiche.

Non credo che qualcuno possa sapere con certezza quali siano le cose da fare o da non fare per costruire una vita di coppia che resisterà nel tempo.
Così come non è buona abitudine pensare di interpretare gli altri con i nostri schemi e con i nostri metri, specie quando si parla di sentimenti e, nel suo caso, di felicità.
La prego quindi di non arrovellarsi troppo su temi quali 'Chissà se lui riesce ad abbandonarsi del tutto ai sentimenti' o 'E se mai un giorno volessi…', che potrebbero essere soltanto un modo per crearsi dei dubbi, anziché risolverli.

L'unica cosa che mi sento di dirle è che, in un rapporto di coppia, qualsiasi sia la composizione della coppia, non è bello covare delle paure. No, la paura no. E quindi, se ha delle domande, chieda al suo compagno dei chiarimenti, e se ha qualcosa da dirgli, gli parli. Poi, con serenità, ascolti le risposte. E se ha ancora dei dubbi, cortesemente, chieda di nuovo.

Un'unica piccola regola: il meglio è nemico del bene.
Le auguro ancora molti anni di felicità.

di Marco Ventura

Potrebbe interessarti anche: , Doc Omosex? Forse è solo ipocondria , «Mi piacciono le donne ma guardo gli uomini», il dubbio di Alessandro , «Nessuno riconosce i miei sforzi», lo sfogo e la risposta dello psicologo , «Mi sento più uomo che donna, sarò lesbica?», i dubbi di una ragazza , «La mia ragazza è attratta da un'altra ragazza ma non mi vuole lasciare. Cosa devo fare?»

Oggi al cinema

Io sono Ingrid Di Stig Björkman Documentario Svezia, 2015 Uno sguardo dietro le quinte della vita straordinaria di una giovane ragazza svedese che divenne una delle attrici più celebri del cinema americano e mondiale... Ingrid Bergman. Guarda la scheda del film