Il Maestro e Margherita - Magazine

Il Maestro e Margherita

Teatro Magazine Teatro Duse Martedì 17 aprile 2001

Magazine - adattamento Rocco D’Onghia da Mikhail Bulgakov
interpreti Andrea Battistini, Alexandr Cozub, Vitalii Drucec, Oxana Kitchenko, Aliona Lungu, Piotr Oistric, Andrei Sochirca, Gianluigi Tosto, Valentin Zorilla
regia Andrea Battistini
scene Graziano Gregari

Il Maestro e Margherita, tradotto in occidente soltanto nel 1967, è il romanzo a cui l’autore lavorò più a lungo, fino alla morte nel 1940. Testo “infinito” dai molteplici argomenti e altrettanto ricco di personaggi (più di 150 tra esseri umani e animali). In questa nuova versione teatrale, il regista Andrea Battistini, insieme allo scrittore Rocco D’Onghia, pur consapevole delle modifiche apportate, sostiene: “di aver conservato lo spirito dell’opera, quella spiritosa cattiveria, la lucida comprensione della stoltezza degli esseri umani, l’indulgenza delle pene che essi sopportano, la fede incrollabile nel potere dell’amore e dell’immaginazione.”
Si tratta di una contaminazione tra culture e linguaggi diversi.
L’idea degli “autori”, regista e scrittore, di questo nuova messa in scena, utilizza registri diversi che si intersecano per dare vita a scene epiche, sentimentali, ironiche e divertenti, intrecciando le numerose trame originali. Dunque, apparizione di demoni per le strade di Mosca sovrapposte alla storia d’amore tra il Maestro e Margherita e alla sua trasformazione in strega, sullo sfondo gli echi dello stalinismo.

Potrebbe interessarti anche: , Netflix: i 3 film da vedere a casa ai tempi del Coronavirus , Il Coronavirus ferma le soap opera: da Beautiful al Posto al sole stop alle riprese , Coronavirus, fare teatro nonostante la chiusura: chi, come, dove