Magazine Mercoledì 15 ottobre 2008

L'erotismo secondo Sbriciolina

Magazine - Sbriciolina ama la poesia, le piace comunicare attraverso la radio, si interessa di politica, ma la sua vera passione è la scrittura. Sbriciolina ha un obiettivo: «creare un sogno collettivo». Penserete che è un progetto ambizioso, ma lei ci crede con tutte le sue forze. «Voglio mettere insieme un gruppo si persone che vogliono realizzare i propri desideri. Come in tutte le cose della vita, si parte in molti e si arriva in pochi. Ci sono tanti scrittori al mondo, ma non tutti riescono ad emergere: ce la fa chi crede nei propri progetti», spiega Sbriciolina. Di lei non diremo altro: né il suo nome di battesimo, né la sua età (anche se la sua foto parla da sé). «Sbriciolina è un soprannome che mi ha dato mia mamma alcuni anni fa».

Come molte giovani autrici, Sbriciolina ha iniziato a scrivere da bambina sul classico diario segreto: «avevo tanti amici di penna. Nel ’95 sono passata dalla carta al computer poi, nel 2002, ho creato il mio blog. In quelle pagine virtuali mi sfogavo e raccontavo me stessa. Poi ho capito di non voler condividere tutta la mia vita con gli altri: mi interessa che la gente conosca i miei scritti e decida se amarmi oppure odiarmi. Così ho abbandonato il blog e mi sono dedicata alla narrativa».

Oggi Sbriciolina ha un sito tutto suo (fanclubsbriciolina.ilcannocchiale.it), che gestisce con l’aiuto di undici amici. «Mi piace mettermi in gioco. La scrittura è il motivo per cui la mattina mi alzo dal letto». Così ha tradotto la sua passione in una serie di libri dal titolo C’eros una volta Lulù: «protagonisti delle sette storie, acquistabili in rete sul sito ilmiolibro.it, sono Adamo e Ludovica. Lui rappresenta lo stereotipo dell’uomo che vorrei incontrare. Per lei ho scelto un nome che richiama l’aspetto “ludico” della vita: Ludovica, infatti, ama giocare e mi assomiglia molto».

Le storie narrate da Sbriciolina sono «sature di erotismo. I miei sono racconti erotici sui generis perché vedono protagonista una coppia che definirei scoppiettante più che scoppiata». Oggi la scrittura erotica al femminile va di moda: «il sesso genera sempre interesse ed è commerciabile. Per questo ho scelto questo tema per i miei racconti». E che ne pensa Sbriciolina di Melissa P., una delle scrittrici erotiche di maggior successo in Italia? «Ognuno ha i propri pregi e i propri difetti. Melissa P. ha avuto occhio e forse le conoscenze giuste. Non mi interessa la sua vita sessuale, ma ciò che scrive».
Oggi Sbriciolina ha tanti progetti e mille idee: «continuo a scrivere, ma “a cuciture”: fermo dettagli e ho molti testi da assemblare». Ne verrò fuori un altro libro? Staremo a vedere.

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

Tre volti Di Jafar Panahi Drammatico Iran, 2018 Quando riceve il video di una giovane che implora il suo aiuto, la famosa attrice Behnaz Jafari abbandona il set e insieme Jafar Panahi si mette in viaggio per raggiungere la ragazza. Il film è stato premiato al Festival di Cannes. Guarda la scheda del film