Magazine Giovedì 9 ottobre 2008

Sapete qual è il piatto delle larve?

Magazine - Quale orribile insetto si pappa le sue sorelline? Perché gli scarafaggi escono dal vostro gabinetto? Chi sono gli spregevoli vermi che mangiano ossa?
Se volete diventare esperti in insetti è uscita la guida ludica che fa al caso vostro. Titola Bruchi, scarafaggi, pidocchi, il libro contenente 5 puzzle appena sfornato da Magazzini Salani. A farvi da Cicerone, scordatevi degli umanoidi, e allungate la mano per stringere una zampetta ai porcellini di terra. Avete presente? Quelli che mangiano tanto le loro feci quanto la loro pelle scartata ed emettono un velenoso gas all’ammoniaca. Quelli che soffrono di un particolare virus che li fa diventare di un colore azzurro chiaro. Quelli che se maschi si trasformano in femmina a causa di un tipo di batterio, al punto da diventare poi perfino mamme di numerosi piccoli.

Ma guai a storcere il naso! Perché nella loro famiglia sono ritenuti pure educati e ossequiosi verso le buone maniere! Ossequiosi ho detto. Ossequiosi ho detto! Cosa? Chi? A chi? Alla lumaca, un animaletto che può raggiungere la velocità stratosferica di 3,6 metri all’ora e si presenta anche tollerante verso chi è sgarbato con lei: semplicemente perché è sorda! Ma non ditelo alle 12.000 specie di formiche tutte a dimora in formicai governati da regine, perché tra formiche non esistono i re. Dove c’è chi depone le uova tutto il giorno e chi tiene pulito l’ambiente scaricando le colleghe morte fuori dall’ingresso. Anche perché devono far posto all’ora del pranzo, quando nelle loro mense scolastiche hanno l’usanza di vomitare il cibo contenuto in uno dei due stomaci (l’altro serve per mangiare), per dividere le pietanze tra formiche amiche. Nulla di orrido: siamo o no dei grandi fratelli figli di un unico Dio?
Alt. La naturalia ha in serbo per voi altre stravaganze. Allora, prima di rispondere, tenetevi forte: sapete qual è il piatto delle larve? Spuntini a base di uova di formica, in altre parole loro sorelline non ancora schiuse. Altroché pranzo amichevole o di famiglia! E non finisce qui: perché scommetto che ignorate il mondo delle tradizioni orientali a tema bestiale. Siete raffreddati? Tra i rimedi, se ve la sentite, c’è quello di provare il rimedio dello Sri Lanka: è sufficiente spiaccicare una manciata di formiche e annusarle per avere il naso libero. Mah.

Non c’è da sorprendersi se nessuno parla bene degli insetti. Dopo tutto, di queste piccole bestiole ne esistono migliaia e nessuna di loro ha mai imparato a dire “per piacere” o “grazie”. Non hanno neppure imparato a pulirsi i piedi e a usare il gabinetto come si deve. Sapete che esistono gli scarafaggi del pane che si sbafano il nostro cibo? Sapete che le zanzare fanno spuntini con le punture? Sapete che alcuni, come le sanguisughe, impazziscono per il nostro sangue! E che molti si nascondono nelle nostre case? Come le cimici dei letti al lavoro sotto le coperte?...
Non c’è che dire: brutte scienze. Davvero orribili. Se volete passare da stomachevoli stagni a stomachevoli cieli, scoprendo la curiosità che alle api piacciono i quadri floreali, insomma finalmente avete di che divertirvi. Leggendo-giocando. In questo sorprendente libro che vi va di lusso se amate costruire modellini, come quello di un ragno e due mosche. Ideale per i baby lettori che amano il fai da te e per i baby naturalisti, il libro vi offre una panorama sugli inquietanti coinquilini terrestri. A patto siate disposti a pagare 14,90 Eu, il testo di Nick Arnold è un viaggio alternativo negli orrori della scienza.

di Roberta Maresci

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Tutta colpa di Freud Di Paolo Genovese Commedia Italia, 2013 Francesco Taramelli (Marco Giallini) è un analista alle prese con tre casi disperati: una libraia (Vittoria Puccini) che si innamora di un ladro di libri; una gay (Anna Foglietta) che decide di diventare etero; e una diciottenne (Laura Adriani)... Guarda la scheda del film