Magazine Mercoledì 4 aprile 2001

Giardino

Magazine - Nel mio giardino c’è un albero
Che brilla di una luce strana
I suoi rami sono d’oro
Le sue radici sono di fil di ferro.
Tutto, intorno a lui, si muove forte
Come attorno al nucleo di un atomo.
Lui sta fermo e non bada che a sé
E del resto gliene può fregare di meno.
Tante e diverse stagioni ha visto passare
Ma niente l’ha schiodato da lì
Il vento soffia forte, ma non riesce a spostarlo
La pioggia lo scalfisce,
ma non riesce a bagnarlo
Ho fatto una scoperta, si dice in giro che
in quell’albero ci sia lo spirito
di un musicante.
È molto saggio e molto fiero sulla sua collina
di terra.
È il padrone di tutto quello che riesce a vedere
Non bada agli altri pensa
solo al proprio interesse.
Non so se mai qualcuno riuscirà a tagliarlo
Ma penso che forse quel momento un giorno
arriverà.
E di certo io non avrò nessun altro impegno
E starò lì a guardare mentre riescono ad abbatterlo.



Laura Silvestri

di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani

Oggi al cinema

Un uomo tranquillo Di John Ford Drammatico 1952 Guarda la scheda del film