Magazine Mercoledì 4 aprile 2001

Quando l'onda

Quando l’onda
del mare di ottobre
avrà cancellato
i passi
degli amanti dell’estate,
io tornerò
sulla muta spiaggia
per raccogliere
nella mia tasca vuota
i loro sguardi rapiti,
i loro baci di muschio,
le loro carezze di vento.
Petali di tenerezza
foglie di nostalgia
saranno il mio sonno,
così gli amori
brevi di malinconia
e il pane
di frumento azzurro
mi terranno compagnia.
Quando l’onda
del mare di ottobre
avrà cullato
le lacrime delle stelle
scalze sullo scoglio
io salirò nel cielo
con la scala di rugiada.
Saltellerò sui sogni
per spolverare le illusioni.
Varcherò il mistero,
poi, all’alba,
col pigiama dell’arcobaleno,
libero,
mi tufferò, nell’infinito.



Gianni Biscossa
di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Quasi nemici L'importante è avere ragione Di Yvan Attal Drammatico, Commedia Francia, 2017 Neïla Salah è cresciuta a Créteil, nella multietnica banlieu parigina, e sogna di diventare avvocato. Iscrittasi alla prestigiosa università di Panthéon-Assas a Parigi, sin dal primo giorno si scontra con Pierre Mazard, professore celebre per i suoi... Guarda la scheda del film