Concerti Magazine Martedì 22 aprile 2008

Rock FM chiude: i vostri commenti

A fine maggio Rock FM - storica radio regionale le cui frequenze toccano Lombardia, Emilia Romagna, Liguria e Toscana - dopo 18 anni di onorata carriera chiude i battenti. È un duro colpo: quella radio, infatti, rappresenta per molti un'isola felice nel mondo della discografia. Massima libertà editoriale, sperimentazione, irriverenza, rispetto per tutti i generi e tutti i gruppi, anche quelli che non strizzano l'occhio al mercato. Purtroppo, l'avventura (almeno in modulazione di frequenza) si conclude. Le energie dello staff ora sono concentrate nell'organizzazione della festa, una marcia no stop di 24 ore di musica, che chiude la partita. Dopo i , una delle voci della radio, sono arrivati i .
Oggi altre voci piuttosto incazzate...

Conosci Rock FM? La ascolti? Scrivi cosa ne pensi della chiusura della radio a

Magazine - Penso che sia una vera tragedia per noi amanti del rock and roll! Rock FM (oltre ad essere "The best rock station in the world") è davvero l'unica radio sulla piazza italiana a dare spazio ad un genere musicale unico e immortale ma, purtroppo, seguito da un pubblico "di nicchia" e in quanto tale, poco appoggiato.
È un dolore immenso per noi, amanti del genere e oramai affezionati a personaggi inimitabili come il dj Ariele, Max ed Edo, pensare di poter passare le nostre giornate senza quel fiume di colori, suoni e allegria che ci faceva sentire una piccola, grande comunità e ci consentiva con il semplice ascolto di esprimere il nostro modo di vivere, il nostro modo di essere "rock".

So che la chiusura di questa amatissima emittente radiofonica non farà mai morire né arrendere il nostro animo ma allo stesso tempo so che ci lascerà un vuoto incolmabile. Chi non è appassionato del genere o non ha passato tanti anni della sua vita in compagnia di Rock Fm non può capire le mie parole e magari le troverà persino stupide. Quello che so è che mi sveglio tutte le mattine con pane burro e Rock and roll e questo semplicissimo programma mi fa trovare la forza di alzarmi dal letto e affrontare una giornata di m....a con la gioia nel cuore.
Ragazzi, per me il rock è vita e questa radio ogni giorno mi regala un pezzettino di vita e di gioia di vivere. So che siamo in tanti, in fondo, a pensarla così: non arrendiamoci! Io non mi dò pace e vi invito a firmare la petizione "save rock fm"!! Basta veramente poco.. mi raccomando!
Elisa

Se chiude Rock fm non ascoltero più la musica alla radio... Visto che è l'unica radio che conosca che dà musica decente. A meno che non entri in funzione un emittente simile. Non penzate che chi ascolta questa radio si sintonizzi su una radio che trasmette musica commerciale per es. "Radio 105 o Radio dj, Subasio ecc" scordatevelo! gia mai.
Fischio


Una cosa è certa appena chiusa Rock FM non accenderò più la radio su nessun'altra emittente visto le schifezze che trasmettono e se qualcuno organizza la cosa porterei la mia radio davanti ai cancelli
di chi vuol chiudere l'unica vera Radio Libera nello schifo del panorama italiano.
Rock Forever
(Blues)


Che dire della chiusura di Rock FM... quasi non ci credevo. È lei che mi sveglia la mattina e mi fa iniziare bene la giornata finché non esco per andare al lavoro. Non ne esiste una uguale e dopo di lei non credo che un'altra radio accompagnerà l'inizio della mia giornata.
È come perdere un pezzo della propria storia!!!
Tiziana

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

The End of the Tour Di James Ponsoldt Drammatico U.S.A., 2015 Nel 1996, poco dopo la pubblicazione del rivoluzionario romanzo Infinite Jest, l’acclamato autore David Foster Wallace concede un’intervista di cinque giorni al giornalista David Lipsky, inviato dalla rivista Rolling Stone. Con il passare... Guarda la scheda del film