Concerti Magazine Mercoledì 2 aprile 2008

I Queen? Non sono solo Freddie

: lo storico gruppo inglese ha in programma la pubblicazione di un nuovo album di inediti e un tour mondiale (a settembre 2008). Alla voce c'è Paul Rodgers, ma non tutti i fan sono d'accordo: il paragone con Freddie Mercury non regge.

Si infiamma il dibattito: dopo il commento indignato di e quello più favorevole di , pubblichiamo l'opinione di Andrea Bianchi, che risponde direttamente ad Alessia.

Vuoi dire la tua su questo argomento? Vota nel sondaggio a fondo pagina, o scrivi a .

Magazine - Ho letto il commento della "indignata" Alessia Rota che è infuriata per il ritorno dei Queen (se mi è consentito chiamarli ancora così) con un album e un tour europeo. Freddie purtroppo non c'è più e mai, ripeto mai nessuno potrà mai eguagliare la voce, lo stile, l'esuberanza, il carisma di uno dei più grandi frontman della storia del rock. Nessuno.

Ma la scelta è caduta, o meglio, Brian e Roger hanno scelto Paul Rodgers. Innanzitutto lo reputo un buon cantante e non sono il solo, e basta vedere il dvd Return of the champions per rendersene conto e non è affatto vero che fa cantare il pubblico nei momenti salienti, o se lo fa è per coinvolgere di più il pubblico, come facevano i "vecchi Queen".
Dici che Deacon ha fatto benissimo ad uscire di scena dopo la morte di Freddie, e su questo sono pienamente d'accordo. Ma cosa c'è di male se due musicisti hanno ancora voglia di far musica e di tenere "viva" la musica dei Queen? Io non vedo il male, anzi...

Alla fine del commento Alessia dice che ormai c'è solo un gruppo che mira alla nostalgia dei fan che vorrebbero rivivere i vecchi tempi. Non credo proprio. Innanzitutto perchè dovrebbero smettere di fare musica? La musica è la loro vita, la loro più grande passione. Perchè smettere?
E poi è vero che senza Freddie è tutta un'altra cosa ma quelli che non hanno avuto la fortuna di vedere i Queen ai "bei tempi" (come me) possono almeno cercare di riprovare quelle sensazioni: ci sono sempre Brian e Roger, che non sono mica gli ultimi arrivati.
Concludo ricordando che dire Queen non vuol dire affatto dire Freddie: Freddie non sarebbe stato niente senza John, Roger e Brian.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Freaks Di Tod Browning Horror Usa, 1932 In un circo dove vengono messi in mostra terrificanti fenomei da baraccone, la bella e cinica Cleopatra, progetta di uccidere il suo futuro sposo, il nano Hans, per poi impossessarsi dei suoi averi. Ma i colleghi di Hans, chiamati "freaks", la scoprono... Guarda la scheda del film