Magazine Sabato 31 marzo 2001

Majestic: Il Grande Fratello da giocare

Magazine - Si comincia a parlarne anche in Italia. Uscirà in America questa primavera.
Majestic è l’ultimo ritrovato della Electronic Arts, industria di punta del settore ludico. E’ costato 10 milioni di dollari.
Non è un videogame convenzionale, è un’avventura che “confonde la differenza fra realtà e finzione” coinvolgendo il giocatore come nessun altro prima.
Non ci vuole la scheda acceleratrice 3d. “Majestic usa il miglior motore possibile, la tua immaginazione. E’ l’unico gioco in cui impersoni te stesso. E non sei tu a giocare lui, è lui a giocare te”.

Funziona così: ci si iscrive online al sito, pagando dieci dollari al mese. Durante l’iscrizione si consegnano al gioco i propri dati personali, e-mail, fax, numero di cellulare, e si scarica il “client”, un programma di circa un mega e mezzo che se ne sta silenzioso dentro il computer, come un virus. Ad un certo punto, quando vuole il gioco, è lui a contattarti.
Può arrivare un fax, una chiamata sul cellulare alle tre del mattino, dall’altra parte qualcuno che sta per essere ucciso e fa appena in tempo a lasciarti una traccia.

Seguendola si finisce su Internet a cercare indizi su siti veri e altri costruiti apposta, seguendo la scia di una cospirazione, interagendo con altri personaggi, altri giocatori reali o fittizi, tutte persone che il gioco coinvolge in trame parallele a sua discrezione. Fino a risolvere l’enigma, trovare la soluzione dell’episodio. Potete provare con l’episodio demo, scaricandolo dal sito di Majestic: ma solo negli Stati Uniti e in Canada.

Sembra di vedere “The Game”, il film con Michael Douglas. Il “progetto”, come lo chiamano i suoi padri, ha destato non poche perplessità nell’era della privacy a tutti i costi. E non è dato sapere se e quanto il gioco riuscirà a conquistare gli americani. Sarà credibile? Si può essere coinvolti in un intrigo internazionale, o sventare un attentato al Presidente, nel tempo libero standosene a casa? Si direbbe di no, ma alla Electronic Arts non sono gente da buttare i soldi nel cesso, su questo possiamo contare.

“Majestic uses the best game engine possible: your imagination. Through the combination of Web sites, streaming video and audio, e-mail, Instant Messaging, fax and other technologies, you are immersed in a real-time experience that surrounds you at your computer. As such, it does not require a 3D card, nor does it use a 3D graphic engine to create its effects. Instead, it uses your senses, imagination, intellect and emotional responses to pull you into the world of Majestic.”

Tutto quello che possiamo fare per ora è dare un’occhiata al sito:
www.majestic.ea.com

di Fabrizio Casalino

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Il Viaggio (The Journey) Di Nick Hamm Drammatico Gran Bretagna, 2016 Guarda la scheda del film