Concerti Magazine Martedì 22 gennaio 2008

Andrea Celeste: «la mia passione soul»

© www.andreaceleste.com

Magazine - Andrea Celeste ha 21 anni, i capelli biondi e gli occhi azzurri. Ed è una "lei". La sua voce calda e incredibilmente soul le ha permesso di farsi notare. Il suo primo album, My reflection, è stato prodotto da Roberto Vigo e edito dall’etichetta Philology.
«Ho iniziato a cantare per caso, a undici anni, durante la classica festa di paese». Insomma, il karaoke ha fatto scoccare la scintilla e Andrea ha continuato a cantare, partecipando a diversi concorsi. «Ma non mi bastava mai, così ho studiato canto classico, mi sono appassionata al jazz e soprattutto al gospel. Sono entrata a far parte del coro della mia città, con cui sono andata in tournée. È così che ho conosciuto Cheryl Porter, con cui è nata una bella collaborazione».

Collaborazioni eccellenti anche nell'album, che vede la partecipazione di alcuni grandi nomi del jazz nazionale ed internazionale, tra i quali Dado Moroni, co-autore insieme alla cantante del brano Real, «che mi ha trasmesso tanta positività. Con lui ho instaurato un bellissimo rapporto». E ancora Riccardo Fioravanti, Enzo Zirilli, Andrea Pozza, con cui interpreta una versione piano e voce di I’m Glad There Is You e Pietro Leveratto, ospite d’onore nel classico It Ain’t Necessarily So.

Andrea ha scritto quasi tutti i brani del suo album: «nelle mie canzoni racconto l'amicizia e l'amore, due valori molto importanti per me. Spesso mi ispiro ad esperienze personali: il 2006 è stato un anno difficile, ma anche un'occasione per crescere anche come musicista».
C'è una canzone a cui Andrea è particolarmente affezionata: «si chiama The power of our love. Per me è quasi un inno, perché rappresenta il mio modo di vivere l’amore e la musica».

Vi siete incuriositi? Il prossimo appuntamento live con Andrea Celeste è a Firenze il 28 marzo . E speriamo di vederla e ascoltarla presto a Genova, dato che dallo scorso settembre Andrea si è trasferita nel capoluogo ligure: «a Genova ci sono artisti validissimi, che però mi raccontano di avere molte difficoltà a trovare spazi nei quali suonare».

Potrebbe interessarti anche: , Mahmood vince Sanremo 2019 con il brano Soldi. Secondo posto per Ultimo, segue Il volo , Sanremo 2019. Testi e pagelle delle canzoni in gara , Sanremo 2019: Zen Circus con L'amore è una dittatura. Testo e pagella , Sanremo 2019: Ultimo con I tuoi particolari. Testo e pagella , Sanremo 2019: Simone Cristicchi con Abbi cura di me. Testo e pagella

Oggi al cinema

Io non sono qui Di Todd Haynes Drammatico U.S.A., 2006 Il film racconta le vicende di sei personaggi, ognuno dei quali rappresenta un aspetto diverso della vita e della musica di Bob Dylan. Finora è l'unico film sulla sua biografia ad aver ottenuto l'approvazione dell'icona della cultura pop. Il film... Guarda la scheda del film