Concerti Magazine Domenica 10 dicembre 2000

Sayaka Shoji violinista prodigio

Il 10 ottobre 1999, Sayaka Shoji, a sedici anni, è stata la prima violinista giapponese a vincere il prestigioso Premio Paganini.
Nata a Tokyo nel 1983, al suo arrivo al concorso italiano aveva già ottenuto numerosi premi internazionali, diventando una figura di spicco tra i violinisti della sua generazione. In particolar modo va segnalato, nel 1994, il primo premio alla All Japan Student Music Competition.
Dalla sua prima esibizione a dieci anni con un concerto di Mozart, Sayaka Shoji ha continuato ad esibirsi con orchestre quali la Tokyo Symphony Orchestra (Concerto per Violino di Cajkovskij e Carmen Fantasie di Sarasate); ha suonato alla Filarmonica Romana, al Festival Strings di Lucerna con R. Baumgartner, oltre ai recital all'International Festival Music di Lucerna e al Musikverein di Vienna.
Tra le apparizioni più recenti ricordiamo quella con la Poland's Gdansk Philharmonic e la Salzburg Chamber Orchestra.
Sayaka Shoji ha ottenuto una borsa di studio dall'Accademia Musicale Chigiana che le ha permesso di studiare con Uto Ughi e Riccardo Brengola e che le ha accordato un Diploma di Merito e un Diploma d'Onore. A questo sono seguite le vittorie all'International Mozart Junior Competition di Vienna, la Mercure Competition di Vienna, e la Wieniawski International Competition for Young Violinists in Polonia. Nel 1997 è stata allieva di Shlomo Mintz, a seguito di una borsa di studio ottenuta in Israele.
I suoi futuri impegni includono una serie di concerti con l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna con Lazarev, la St. Petersburg Philharmonic Orchestra con Temirkanov e un tour europeo in recital.
Attualmente Sayaka Shoji risiede a Colonia e studia con Zakhar Bron.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Quasi nemici L'importante è avere ragione Di Yvan Attal Drammatico, Commedia Francia, 2017 Neïla Salah è cresciuta a Créteil, nella multietnica banlieu parigina, e sogna di diventare avvocato. Iscrittasi alla prestigiosa università di Panthéon-Assas a Parigi, sin dal primo giorno si scontra con Pierre Mazard, professore celebre per i suoi... Guarda la scheda del film