Magazine Lunedì 26 marzo 2001

Le chiese, San Lorenzo

Magazine - «Da tempo non vado in chiesa tanto spesso come in queste ultime settimane. In queste antiche terre pare che la specialità della gente sia quella di costruire chiese. E ciò è particolarmente vero dei genovesi.
Direi che per tutta la città s’incontra una chiesa ogni tre o quattrocento yards. Le strade sono cosparse da un capo all’altro di preti ben nutriti, col cappello a larghe tese, lunga tonaca, e le campane delle chiese, a dozzine, suonano per tutto il giorno o quasi.
… L’antica cattedrale di San Lorenzo è una delle cose più notevoli che abbiamo visto a Genova: vasta, con colonnati, maestosi pilastri e un grande organo, e la consueta pompa di dorature, dipinti, volte affrescate e così via. Io naturalmente non potrei descriverla: per farlo ci vorrebbero un bel numero di pagine. Ma è un posto curioso.
Mi dissero che metà della chiesa – dalla porta principale a metà distanza fra questa e l’altare – era una sinagoga ebraica prima che nascesse Gesù Cristo e che da allora non era stata apportata modifica alcuna. Ne dubitavamo, ma controvoglia. Avremmo voluto crederci. Pareva in condizioni troppo perfette per essere tanto antica.
La parte più interessante della cattedrale è la piccola cappella di San Giovanni Battista. L’ingresso alle donne è permesso un sol giorno all’anno per via del rancore che tuttora si nutre per esse, dato che l’uccisione del Santo fu dovuta a un capriccio di Erodiade».

Mark Twain
Innocents abroad, London, 1870

Vedi anche:
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo

Nell'immagine: Veduta della chiesa di S. Lorenzo e di palazzo Negroni, nella seconda metà del secolo XVIII, 1780, incisione

di Linda Kaiser

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

I soliti ignoti Commedia Italia, 1958 Scombinato quartetto di ladri di mezza tacca tenta un furto a un Monte di Pegni periferico. Il colpo va buco, ma si fanno una mangiata. Uno dei pilastri della nascente commedia italiana: la sua eccezionale riuscita nasce da una scelta azzeccata degli... Guarda la scheda del film