Magazine Mercoledì 17 ottobre 2007

Tutti pazzi per Mozart

Magazine - 2006: si celebra il duecentocinquantesimo anniversario della nascita di Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791), genio indiscusso della musica mondiale. Per commemorarlo, una miriade di pubblicazioni ed eventi in ogni parte del mondo.
2007: si calmano le acque. Dopo un anno di celebrazioni, c'è bisogno di fare un po' di ordine intorno alla figura del compositore austriaco. Proprio questo "ritorno all'ordine" sembra l'intento di Riccardo Storti (musicologo, coordinatore del Centro Studi per il Progressive Italiano, nonché amico di mentelocale dove cura lo spazio intitolato C'era una volta il rock), almeno a giudicare dal suo ultimo libro, Tutti pazzi per Mozart (Aereostella Edizioni, 267 pp., 18 Eu), che sta iniziando a fare la sua comparsa sugli scaffali delle librerie.

Una produzione vastissima, quella di Mozart: tra sinfonie, concerti e opere teatrali si contano più di seicento composizioni, condensate in un arco di tempo inferiore ai trent'anni. Alla sua attività artistica, poi, si affianca tutto un insieme di lavori realizzati, dopo la morte, intorno alla sua figura: dischi, innanzitutto, ma anche libri, film, dipinti e, per finire, pagine web. Raccogliere in un volume un corpus di tale ampiezza rappresenta un'impresa titanica: il lavoro di Storti, tuttavia, non si propone come una "bibbia", dove trovare ogni sorta di informazione su vita, morte e miracoli di Mozart, bensì come un catalogo, un punto di partenza per non perdersi nell'oceano musicale mozartiano.

«Ci sono voluti cinque mesi di ricerca intensa per portare a termine questo progetto», mi dice Riccardo Storti, «e, in tutto, almeno un anno di lavoro». Poi, mi descrive la gestazione del libro: «L'input è arrivato da Aereostella, sulla scia delle celebrazioni del 2006: all'inizio ero un po' intimorito ma, anche grazie all'attenzione e alla scrupolosità dell'editore, mi sono ritrovato a vivere una felice esperienza, immergendomi in scritture di ogni tipo. Credo che, alla fine, ne sia uscito un lavoro utile indipendentemente dal fatto delle celebrazioni».

Tutti pazzi per Mozart, dunque, si presenta come una vera e propria guida a cui il lettore (sia egli un cultore mozartiano, oppure un neofita) può appoggiarsi per andare alla ricerca di qualsiasi tipo di notizia riguardante Mozart e il suo mondo. Ben inteso, queste notizie non si trovano tutte all'interno del libro, ma il libro suggerisce in maniera efficace dove e come cercarle.
Notizie che, naturalmente, si riferiscono alla vita e all'opera di Mozart, ma non solo. Oltre alla cronistoria dei suoi viaggi in Europa e allo svilpparsi del suo talento artistico, infatti, il volume offre anche innumerevoli spunti intertestuali per scoprire il mondo intorno a lui: da una breve antologia dei musicisti a lui contemporanei, a una bibliografia selezionata e dettagliata sui contributi critici pubblicati nel corso degli anni; dai film girati su Mozart e sulle sue opere, ai ritratti che raffigurano il compositore; da una sezione dedicata alle contaminazioni mozartiane nella musica contemporanea, a un'immancabile appendice comprendente, tra le altre cose, un glossario musicale per gli indotti e il celebre Catalogo Köchel per i più mozartianamente competenti.

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

The predator Di Shane Black Azione, Avventura, Horror, Fantascienza U.S.A., 2018 Dai confini dello spazio inesplorato, la caccia arriva nelle strade di una piccola città nella terrificante reinvenzione della serie di Predator nel progetto registico di Shane Black. Geneticamente modificati, attraverso la combinazione dei DNA di specie... Guarda la scheda del film