Spettri nelle parole di una spettatrice - Magazine

Spettri nelle parole di una spettatrice

Teatro e Spettacoli Magazine Mercoledì 21 marzo 2001

Magazine - di Henrik Ibsen
interpreti Franca Nuti, Massimo Foschi, Francesco Migliaccio, Sandra Toffolatti
regia Cesare Lievi
scene Xaba Antal
costumi Luigi Perego
luci Gigi Saccomandi

Il dramma risale al 1881 e si muove tra le piccole e grandi ipocrisie della società piccolo-borghese del tempo, aspramente criticata dal drammaturgo norvegese: al suo interno la donna veniva condannata ad una severa ed implacabile sottomissione al marito, per cui mantenere una buona reputazione sembrava essere l’unica cosa importante.
La versione del Centro Teatrale Bresciano usa toni più lievi dell’originale ibseniano. Una grande ironia attraversa tutto lo spettacolo: il pubblico viene spesso sorpreso a sorridere seguendo le smaccate provocazioni del figliol prodigo Osvald nel suo bellissimo incontro-scontro iniziale con il pastore Manders e il suo chiuso bigottismo, oppure davanti ai movimenti rigidi e marionetteschi del furbo falegname Engstrand.
Franca Nuti appare semplicemente straordinaria. L’attrice regala alla sua Helene Alving una grande forza e, al contempo, una tenera fragilità, una spiccata acutezza ed un’affascinante intensità espressiva. La versione del regista Cesare Lievi segue una tradizione teatrale che restituisce a questo personaggio un ruolo centrale nell’economia del dramma, staccandosi da una precedente chiave interpretativa, che focalizzava, invece, la propria attenzione su Osvald.
La Nuti, con la sua drammaticità e la sua sprezzante ironia piace e commuove e alla fine della rappresentazione il pubblico le tributerà lunghi e caldi applausi.
Di più non si può dire. E’ giusto che scopriate da soli la bellezza di questo spettacolo. Spettri resterà al Teatro Duse fino a domenica 25 Marzo. Approfittatene!

Valeria Rocca

La nostra presentazione allo spettacolo Leggi l'articolo

Potrebbe interessarti anche: , Il Coronavirus ferma le soap opera: da Beautiful al Posto al sole stop alle riprese , Coronavirus, fare teatro nonostante la chiusura: chi, come, dove , Rimborso biglietti per eventi annullati? Meglio rinunciare: #iorinuncioalrimborso , Rinuncio al rimborso dei biglietti per gli spettacoli annullati, un piccolo gesto concreto per aiutare il teatro , Il Coronavirus mette in crisi lo spettacolo dal vivo: Agis a Franceschini «aprire stato di crisi del settore»

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!