Magazine Martedì 20 marzo 2001

Rubicondor, poesia on line

Magazine - Il è la prima newsletter di poesia in Italia. Nata come strumento di informazione su tutto quanto accade in ambito poetico nel nostro paese (letture, festival, convegni, concorsi e quant’altro), legata all’ di Lavagna, la newsletter ha assunto una rilevanza sempre maggiore nell’ambito culturale nazionale. L’ultimo successo conseguito è stato il primo italiano (vedi anche Leggi l'articolo ), manifestazione della quale il Rubicondor è stato sito web ufficiale.

Oggi Silvia Tessitore (nella foto), curatrice e responsabile del R.O.L., dichiara con orgoglio di arrivare nelle caselle e-mail di 4283 utenti. Orgoglio legittimo. Perché il numero è destinato a salire, probabilmente già quando verrà inviato il prossimo numero del Rubicondor, che ha cadenza quindicinale. E, soprattutto, perché è nota l’idiosincrasia dei lettori italiani nei confronti dei versi. Probabilmente non è vero che siamo un popolo di santi poeti e navigatori, ma è certo che i navigatori di internet con una predisposizione per la musa poetica hanno trovato un alleato importante.

Ma il Rubicondor non è solo poesia, con notizie d’attualità, i link ai siti e il primo ristorante (poetico) virtuale e la rubrica , in collaborazione con la rivista Kult curata da Lello Voce (vedi anche Leggi l'articolo ). C’è anche arte visiva, teatro, radio, filosofia, televisione: insomma, contaminazione culturale nelle rubriche e . E, soprattutto, Dannata Eco, una rubrica in collaborazione con la .

di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male

Oggi al cinema

Il professore e il pazzo Di P.B. Shemran Drammatico 2019 Dopo anni di stallo, nel 1879, la grande impresa di redazione dell'Oxford English Dictionary, trovò nuova linfa, e vide più tardi la luce della pubblicazione, grazie al lavoro infaticabile del professor James Murray e dei volontari di tutto... Guarda la scheda del film