Magazine Martedì 21 agosto 2007

La Posta del Cuore

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Cara Antonella,
ti seguo da diverso tempo e oggi "rompo" per avere un tuo consiglio. Ne ho proprio bisogno!
Lo scorso inverno, dopo aver chiuso una storia di anni segreta ai più, rispettando la tradizione del proverbio "chiusa una porta si apre un portone", conosco per caso un ragazzo che dal primo istante mi ha stravolto la vita. È stato lui a fare il primo passo e io subito ho capito che era diverso e speciale per cui con entusiasmo a mille, per la prima volta mi sono buttata, osando perché non sono una che si preoccupa o corre dietro al primo che passa, anzi. All'inizio tutto bene, nonostante la distanza e gli imprevisti che sempre ci hanno fatto compagnia, ma ora dopo circa sei mesi, mi sembra che tutto stia andando a rotoli. Avevamo ipotizzato di trascorrere qualche giorno di vacanza insieme, invece lui è partito da solo e da quando è tornato, boh, non lo riconosco più.

Ho provato a parlargli, usando tutti i mezzi ma successo pari a zero. Mi ripete che vuol vedermi ma poi rimanda. E io? Mi sto consumando. Nell'ultimo tentativo di comunicazione ho preso carta e penna e ho aperto il mio cuore. Gli ho detto senza troppi giri di parole (non ne sono capace) che nonostante tutto mi sono innamorata di lui, perché per la prima VERA volta sento le farfalle nello stomaco. Forse l'ho spaventato, ma non riuscivo più a trattenere ciò che provo. Non so ancora se lui mi vorrà ancora o meno, però io non lo voglio perdere! Tutti mi dicono perché ancora non l'ho mandato a quel paese e di smettere di correre dietro a uno così, ma io voglio fare di tutto per riconquistarlo. Anche a te sembro folle? È giusto in amore insistere per ottenere qualcosa? E cosa lascia un uomo senza parole? Mi sento come un'adolescente alle prime armi, solo che non sono più una ragazzina e non vorrei sembrare ridicola ai suoi occhi.
Grazie per avermi ascoltata, ti auguro una buona giornata.
Stella


Cara Stella,
mi sa che tu mi stia scrivendo un po' spesso di questi tempi, ma forse è un'omonimia e comunque hai diritto alla tua risposta come tutti. Sfortunatamente mi tocca unirmi al coro, per una volta. L'ho già scritto: è certamente possibile acchiappare un uomo che non ti vuole (più?) - ed è chiaro che questo non ti vuole - e riuscire a tenerselo per un certo periodo. Le donne tenaci ed estremamente motivate ce la fanno. In cambio di un prezzo troppo alto - il terrore di perderlo, tra le altre cose - considerato che alla fine lui scapperà. Nel 99% dei casi. Nell'uno rimarrà, scapperà, ritornerà, riscapperà.
Stella, a volte bisogna arrendersi, riporre l'orgoglio in un cassetto e chiuderlo a chiave, farsene una ragione. E per riuscirci è necessario pensarci un po' su. Capire che cosa ha suscitato il sentimento e anche se sia veramente amore. Nel primo caso si aspetta e qualcosa (di buono, si spera) succederà di sicuro, nel secondo si imparerà la dura lezione che troppe generazioni "costruite" col delirio di onnipotenza dentro rifiutano: non si può avere tutto. Non si può. E non sempre basta la volontà. Non è vero che ognuno si costruisce il proprio futuro, perché, pensa un po', ci sono anche altri che fanno parte di questo futuro. Qundi, come sempre, ti invito a quardare il rovescio: non dico fatalismo, ma un minimo di umiltà che potrebbe diventare una grandissima forza.

Sai quante frustrazioni ti scrolli di dosso in un colpo solo, se niente niente ti rendi conto che non puoi tutto? che a volte gli eventi o le circostanze decidono al tuo posto? Che - magari, in un altro capo - c'è qualcuno più bravo o più intelligente di te? Se impari a dire "pazienza, andrà meglio la prossima volta", pur lavorando sempre con tutte le tue forze? Coraggio cara, questa predica era nell'aria da un po' e vale per parecchie lettrici e lettori.
Auguri,
Antonella

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Piccoli brividi Di Rob Letterman Commedia, Avventura, Thriller U.S.A., Australia, 2015 Zach Cooper (Dylan Minnette) è un adolescente sconvolto per il trasferimento da una grande ad una piccola città. La sua vicina di casa è una bella ragazza, Hannah (Odeya Rush), che vive con un padre misterioso che si rivela essere... Guarda la scheda del film