Magazine Mercoledì 8 agosto 2007

Tutti a lezione di air guitar

Lezione numero 1.

1) Mettiti davanti a uno specchio a figura intera.
2) Togliti tutti gli indumenti aderenti, tranne mutande e calzini.
3) Prendi la tua aerochitarra. Tieni il manico (la parte lunga) con la mano sinistra e il corpo (la parte tondeggiante) con la mano destra, a meno che tu non sia Paul McCartney (in tal caso fai il contrario).
4) Pensa al tuo assolo di chitarra preferito. Se non ti viene in mente niente, prova con Smoke on the Water, che fa: ta ta TAA ta ta TATAA, ta ta TAA TAT-TAA.
5) Ora suonalo.

Facile, no? Peccato che la chitarra non ci sia. Ci sei solo tu che, davanti allo specchio, simuli movenze e atteggiamenti da rockstar. La prima lezione di Air guitar (Castelvecchieditore, 122 p., 14 Euro) – così si chiama questo gioco strampalato – che avete appena letto è anche la pagina iniziale di un libro altrettanto fuori dal comune, scritto e disegnato a quattro mani da Mr. Steven Appleby (suoi i disegni in bianco e rosa shocking) e Mr. George Mole (che ha scritto i testi).

Il libro prosegue con i consigli, indispensabili per i novelli aerochitarristi, sulla scelta dello strumento che, sebbene sia immaginario deve avere caratteristiche ben precise, e sugli atteggiamenti, perché "per suonare bene la aerochitarra, o qualsiasi altro strumento", scrive Mole, "si deve avere la giusta espressione facciale. Come fa la gente a capire che stai suonando un pezzo veramente difficile se non lo fai vedere?".
Le descrizioni sono accompagnate dai relativi disegni di Appleby: c’è "il compiaciuto" (vedi Dire Straits), "il costipato" (provatelo con Livin’ on a Prayer di Bon Jovi) e poi "il sorrisetto di chi sa il fatto suo" (un brano a caso dei Coldplay) e "il dio del sesso" (Layla di Eric Clapton).

I due autori non dimenticano gli aerobassisti, con relative facce e movimenti studiati ad hoc: la loro è una subcultura affascinante. Ma non è tutto oro quel che luccica e anche un hobby tra i più innocenti può sfuggire di mano: ecco allora alcune testimonianze di aerodipendenza. Insomma, ce n’è per tutti i gusti, l’importante è farsi due risate.

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

L'apparizione Di Xavier Giannoli Drammatico Francia, 2018 Vincent Lindon è Jacques, un famoso reporter di guerra che viene inaspettatamente reclutato dal Vaticano per indagare su un’apparizione avvenuta in un villaggio della Francia. Anna, orfana e novizia, afferma di aver visto la Vergine Maria. Lo straordinario... Guarda la scheda del film