Magazine Martedì 31 luglio 2007

La posta del cuore

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - titolo: i dubbi
Ci siamo incontrati che avevamo 13 anni... Abbiamo avuto una storia a distanza per 7 e ora lui si trasferisce vicino a me... Ci siamo amati tantissimo, credo che una storia così, impossibile per molti, ci abbia fatto conoscere un tipo di amore che supera ogni cosa... L'ultimo anno è stato il più difficile, un periodo di allontanamento, dubbi, esami... e ora io non so più quello che provo! Ho aspettato questo momento per così tanto e ora che finalmente potremo vivere vicini, non mi specchio più nei suoi occhi e il mio cuore sente di non battere più forte x lui... Forse è la paura che tutto non funzioni o forse è un amore finito, mi tormenta questa cosa perché ora il mattino mi sveglio al suo fianco e lo trovo che mi guarda in modo così dolce, mentre i miei pensieri oscurano il mio cuore e la mia dolcezza scompare nei mille dubbi e nelle mille contrastanti emozioni...
Come posso capire se lo amo ancora davvero?

Vivendo, cara anonima,
se possibile senza farti troppe domande. Hai conosciuto il tuo compagno quando eri molto giovane e, dopo sette anni, continui a essere molto giovane. Quindi ci sono due ipotesi possibili, che hai già formulato tu, ma forse val la pena di approfondire: gli amori a distanza sono meravigliosi perché nei rari incontri di solito si è in vacanza, quindi molto più rilassati e disponibili del solito, e perché ognuno cerca di mostrare la parte migliore di sé. Prova assai più difficile da sostenere nella quotidianità. E questa è la prima ipotesi. La seconda, che comunque in qualche modo "deriva" dalla prima, è che tu sia stata sfiorata dal dubbio che la vita potrebbe essere qualcosa di diverso -di più?- di una sicurezza da coltivare a distanza, a distanza sia ben chiaro, che ci sono altre cose, altri interessi, persino altri esseri umani -magari appetibili- e che, in definitiva, la vita a due sia un lavoro che non finisce mai. Forse stai cominciando a pensare che sia un po' presto per iniziare anche questo lavoro e forse stai cominciando a vedere aspetti che non conoscevi.
Come fai a capire se lo ami o no? vivi, come dicevo e poniti un'altra domanda: sei disposta lavorare duro per far funzionare una coppia ora, alla tua età e con la tua scarsa esperienza?
Non posso fare altro che darti elementi di riflessione, ma non sono pessimista, potrebbe anche andare bene. E, se andasse male, ricordati di metterti in gioco subito la prossima volta, non dopo sette anni. Non credere che io voglia sminuire l'aspetto eroico di quello che avete -forse- costruito insieme, come sempre metto in mostra l'altra faccia che, in questo caso, è quella dei rinvii di ogni responsabilità e di un impegno costante.
Auguri,
Antonella

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

The children act Il verdetto Di Richard Eyre Drammatico 2017 Giudice dell'Alta Corte britannica, Fiona Maye è specializzata in diritto di famiglia. Diligente e persuasa di fare sempre la cosa giusta, in tribunale come nella vita, deve decidere del destino di Adam Henry, un diciassettenne testimone di Geova... Guarda la scheda del film