Magazine Venerdì 13 luglio 2007

Matrimonio, non gabbia

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Care lettrici, cari lettori,
mi fa piacere vedere che il tema della fedeltà interessa, coinvolge e che il "dibattito" non ha bisogno di essere moderato, perché lo è già di suo. Quindi pubblico volentieri il contributo del passionale di Maurizio, come sempre senza commento.
Ciao a tutte/i,
a.

Titolo: Il rispetto del matrimonio

Ciao Antonella,
mi collego alla lettera di , con la quale sono in perfetta sintonia. Mi permetto di sottolineare un mio personale punto di vista: è vero, al matrimonio va portato rispetto, ma da parte dei coniugi insieme facendo sì che sia sempre un percorso vivo e condiviso.
Il pericolo non è costituito dalla passione fuori dal matrimonio che non attecchisce se l'unione matrimoniale è vissuta con rispetto da parte di entrambi.
Dove nasce è perché il matrimonio è diventato una gabbia e ogni essere umano ama vivere spinto da passioni e sentimenti e sentire di essere ricambiato.
Al bando i sensi di colpa, responsabilmente agiamo senza farci scudo degli altri.
Con passione,
Maurizio

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Il castello di vetro Di Destin Daniel Cretton Drammatico U.S.A., 2017 Una giovane donna di successo è cresciuta accudita da genitori anti-conformisti, una madre eccentrica e un padre alcolizzato. Il padre, vivendo nella povertà più assoluta a causa del suo licenziamento, distraeva i suoi figli raccontando... Guarda la scheda del film