Tango d’amore e coltelli - Magazine

Tango d’amore e coltelli

Magazine - Un concerto tra Borges e Piazzola
con Alessandro Haber e la Banda del Barrio
voce Alessandro Haber
pianoforte Salvatore Gebbia
chitarra Gianvito Pulzone
violino Giuseppe Pascucci
violoncello Giovanna D’Amato
contrabbasso Maurizio Chinatone
regia Giorgio Gallione
arrangiamenti Gianvincenzo Cresta
luci Jean Claude Asquié
produzione Teatro dell’Archivolto/Cassiopea Productions

Attore pluripremiato di cinema e teatro e cantante con al suo attivo i CD “Haberrante” e “Qualcosa da dichiarare”, Haber torna per due serate a Genova. Il 16 e il 17 marzo, al Teatro Modena con una coproduzione del Teatro dell’Archivolto, Haber dedica la carica vitale per cui è noto, al fianco della Banda del Barrio con il talento musicale di una formazione costituita da straordinari strumentisti solisti, allo spettacolo in forma di “tanghedia” che reinterpreta la musica argentina di Astor Piazzola sulle parole di Jorge Luis Borges e di Horacio Ferrer. Autori che hanno collaborato a lungo con Piazzola producendo capolavori quali “Maria de Buenos Aires”, “El pueblo joven”, e i cicli delle Baladas e delle Milongas. Lo spettacolo di tango – pensiero triste che balla - sostenuto da musiche che raccontano amore, miseria, morte, tradimenti e passioni, racconta un mondo di speranza e disillusione attraversato da sogni e incubi attraverso la vena ironica tipica della cultura sudamericana.
Borges descrive con queste parole l’arte del fare il tango “il compositore… che …compone correttamente un tango, scopre, non senza meraviglia, di aver ordito qualcosa che i nostri orecchi non riconoscono, che la nostra memoria non alberga e che il nostro corpo rifiuta. Si direbbe che senza i crepuscoli e le notti di Buenos Aires non possa nascere un tango.”

Potrebbe interessarti anche: , Il Coronavirus ferma le soap opera: da Beautiful al Posto al sole stop alle riprese , Coronavirus, fare teatro nonostante la chiusura: chi, come, dove , Rimborso biglietti per eventi annullati? Meglio rinunciare: #iorinuncioalrimborso , Rinuncio al rimborso dei biglietti per gli spettacoli annullati, un piccolo gesto concreto per aiutare il teatro , Il Coronavirus mette in crisi lo spettacolo dal vivo: Agis a Franceschini «aprire stato di crisi del settore»

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!