Magazine Martedì 26 giugno 2007

La posta del cuore

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

titolo: soffro
Ciao,
sono una ragazza di 32 anni separata con una bimba, sono innamorata di un uomo che vive in America però è italiano e stiamo vivendo una storia da più di un anno. Ci facciamo le feste insieme, le ferie di agosto insieme, è venuto a trovarmi in Italia... Ma, mentre io gli dimostro su tutto quanto gli voglio bene, lui non tanto. Come posso fare? Soffro come un cane, anche perché abbiamo lo stesso problema: anche lui ha una bimba. Vorrei un consiglio: come faccio a capire se mi vuole sul serio e se mi vuole bene?
Ciao, grazie.

Cara Soffro,
aspetta che faccio un giro di carte e ti dico tutto, anche quanti matrimoni e altri figli avrai...
Capita ormai ciclicamente, devo pubblicare lettere come questa per cercare di far capire ai lettori che non sono un'indovina e ho bisogno -per altro te lo avevo già scritto in una nota, Soffro- di conoscere il contesto in cui una situazione è nata e cresciuta. Altrimenti mi tocca giocare alla veggente -e non lo faccio- oppure -come in questo caso- leggere con attenzione e rispondere con un ampio margine di errore.
Dici che gli dimostri il tuo attaccamento da più di un anno e lui non sembra altrettanto entusiasta? Credimi, ha capito benissimo e sta cercando di far capire a te che gli va benissimo così: ognuno a casa sua, con qualche migliaio di chilometri di distanza e le feste da trascorrere insieme.
Fattene una ragione, "ragazza" di oltre trent'anni e con figlia -non dovresti essere una donna a pieno titolo?- e prendi in considerazione l'ipotesi di continuare così anche tu, se stai bene con lui.
Perché no? avresti dovuto spiegarlo nella mail...
Auguri,
Antonella

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Vedete, sono uno di voi Di Ermanno Olmi Documentario Italia, 2017 La storia personale di un protagonista dei nostri tempi che ripercorre azioni e pensieri di Carlo Maria Martini, col racconto di come s'è mantenuto fedele alla sua vocazione e ai suoi ideali. Attraversando eventi drammatici (terrorismo, Tangentopoli,... Guarda la scheda del film