Magazine Lunedì 18 giugno 2007

Un giorno con l'Ulisse di Joyce

L'Odissea di Leopold Bloom si svolge a Dublino il 16 giugno 1904. Nel suo capolavoro letterario, Ulisse, James Joyce riprende la struttura e il senso dell'opera omerica trasferendola nel tempo all'inizio del Novecento. Da anni ormai il dedica un'intera giornata alla vicenda di Mr Bloom - il Bloomsday, appunto - durante la quale viene letto tutto il libro, in varie location della città.
Si parte alle nove del mattino e si finisce a notte inoltrata, ogni ora un capitolo. Seguire tutte le letture, diciamolo, supera le capacità umane. Anche se una signora che ho incontrato al reading dice: «certo, è una sfacchinata, ma alla fine è come aver letto l'Ulisse!». Anche questo è vero.
Comunque, quest'anno sono passato di grado, da ascoltatore a lettore. L'appuntamento è per sabato 16 giugno 2007 alle 13 presso la Libreria di via Prè. Il capitolo da leggere, ovviamente, il Pranzo.

Nonostante l'ora e la giornata di gran sole (sempre più raro ultimamente) gli appassionati non hanno tardato ad arrivare. La formazione è composta da Giorgio Grandi, gran conoscitore dell'opera: «l'ho aperto per la prima volta vent'anni fa - dice - e credo di averlo iniziato almeno una ventina di volte. Poi un anno sono andato a Dublino e ho fatto lo stesso percorso di Mr Bloom narrato nell'Ulisse. Me ne sono innamorato». In molti dei luoghi citati da Joyce oggi si trova una targa su cui è riportato il brano del libro che lo descrive. A fianco di Giorgio, il sottoscritto, in apnea da una settimana a causa di un raffreddore epico, che ha passato gli ultimi a leggere a voce alta il capitolo in questione, allarmando il vicinato sulla sua salute mentale.

«Il capitolo è troppo lungo per il tempo che abbiamo - dice Giorgio - comunque strada facendo valutiamo cosa fare». In effetti, alle 14 alla Biblioteca Berio parte la lettura del capitolo intitolato La Biblioteca. Speriamo che non scappino tutti, penso.
Alla fine son rimasti, eccome. Abbiamo letto tutto il capitolo. Ci sono volute più di due ore (giusto in tempo per finire tutti i fazzoletti di carta). E ci siamo beccati pure l'applauso.
Dulcis in fundo, rinfresco con tanto di dolcini irlandesi. Thanks ai ragazzi della libreria: Fabio e Marco. Ci si rivede il 16 giugno 2008.
di Daniele Miggino

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

To Rome With Love Di Woody Allen Commedia U.S.A., Italia, Spagna, 2012 To Rome with Love è una commedia spensierata, un film caleidoscopico ambientato in una delle città più affascinanti al mondo. Il film ci mette in contatto con un architetto americano molto noto che rivive la sua gioventù, un... Guarda la scheda del film