Magazine Sabato 19 maggio 2007

I mille volti della moda

Magazine - È proprio vero che moda significa superficialità e apparenza? L’antropologa Barbara Faedda si è data una risposta con un libro, I mille volti della moda (Costa & Nolan, 134 pag., 16.80 Euro), che racconta il mondo delle sfilate con un occhio attento ai suoi risvolti sociali.

E se l’abito non fa il monaco, è cero anche che noi siamo quello che indossiamo. La moda cammina di pari passo con l’arte, con l’economia, con la comunicazione, per questo abbandoniamo lo stereotipo – per fortuna sorpassato – della “donna ricca e capricciosa” che non può fare a meno di una giornata di shopping per allargare il discorso a un pubblico molto più vasto e diversificato. E poi mettiamoci il cuore in pace: non si può prescindere dalla moda, sia che si indossino solo abiti firmati, sia che si scelga uno stile sobrio e poco attento alle nuove tendenze.

La bellezza è dappertutto e Faedda sottolinea lo stretto legame tra il mondo del fashion, l’ambiguità sessuale e il travestitismo: “il rapporto uomo-donna nell’ambito della moda rappresenta senza dubbio un nodo focale”, scrive infatti l’autrice, che ricorda i capi di abbigliamento che negli anni, dall’Ottocento in poi, hanno rappresentato un richiamo erotico: dal reggicalze alla sfrontata pubblicità dell’intimo che ci propone oggi la televisione.
Ma ad attrarre l’attenzione sono anche le allusioni al travestitismo e all’ambiguità: “Scambio di ruoli, donne androgine, uomini effeminati, lolite inquietanti”.

L’autrice analizza poi la moda dei tatuaggi, quella etnica e il modo in cui viene vissuta oggi la bellezza. Il libro non svela certo verità nascoste, né idee nuove, ma lo consiglio a chi ha sempre snobbato la moda non considerando il suo ruolo importante per comprendere la società di oggi.

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

Santiago, Italia Di Nanni Moretti Documentario 2018 Il cinema di Nanni Moretti procura sempre un trasalimento, legato alla presenza ricorrente dell'autore nella sua opera. Che il film si richiami oppure no alla sua esperienza personale, lo spettatore oscilla tra finzione del personaggio e intimità... Guarda la scheda del film