Massimo Sabatino: «via da Genova» - Magazine

Massimo Sabatino: «via da Genova»

Musica Magazine Venerdì 6 aprile 2007

Magazine - . Quattro parole, un invito a prestare attenzione alla musica vista dalle donne. Da sette anni questa rassegna musicale ideata da Massimo Sabatino anima le estati liguri coinvolgendo un pubblico femminile ma non solo.
«Le prime due edizioni hanno accompagnato la manifestazione Varazze – città delle donne», spiega Sabatino, «da subito Just like a woman è partita alla grandissima». Poi l’idea di spostarsi a Genova, nell’ambito spazio del Porto Antico, che ha ospitato la rassegna per ben quattro anni. Ma nel 2007, per la sua settima edizione, Just like a woman cambia casa: «dal 6 luglio al 3 agosto saremo al Priamar di Savona con un ricco programma musicale».

Patti Smith (venerdì 6 luglio), Dee Dee Bridgewater (domenica 22 luglio) e Rickie Lee Jones (domenica 29 luglio) animeranno il festival al femminile, ma ci saranno anche John Mayall e i suoi Bluesbreakers (giovedi 19 luglio). Venerdì 3 agosto sarà la volta di con lo spettacolo Lauda di San Francesco. Ma perché Sabatino e la sua , società di produzione di eventi di spettacolo, hanno deciso di lasciare Genova? «Non si tratta di un abbandono definitivo», spiega Massimo, «semplicemente ho trovato a Savona – al Priamar d’estate e al Teatro Chiabrera d’inverno - le sedi giuste per gli eventi che organizzo».
Poi però aggiunge che «tra noi e il Comune di Genova non c’è mai stato un buon dialogo. La Regione e la Porto Antico S.p.A. invece ci hanno sempre aiutati e in futuro collaboreremo ancora».

Ma perché un evento musicale che in questi anni ha portato a Genova artiste di fama mondiale non ha trovato il sostegno del Comune? «È sempre difficile per noi riuscire a promuovere appuntamenti che non abbiano un carattere prettamente commerciali», risponde Massimo, «anche se il pubblico e i media hanno sempre accolto bene la manifestazione». Cosa offrirà in più una location come il Priamar? «I posti a sedere saranno meno rispetto all'area del Porto Antico, ma il contesto in cui si svolgeranno i concerti sarà davvero suggestivo: la Fortezza ha un’importanza storica che la rende unica».
Anche quest’anno saranno molti gli eventi collaterali ai concerti: «sull’onda del tema della manifestazione - ovvero le cantanti americane e il loro impegno umanitario nel privato e attraverso la musica - Just Like a Woman affiancherà la Fondazione Pangea Onlus nel Progetto Jamila Attiviamo un microcredito per le Donne di Kabul».

La sera di venerdì 20 luglio sarà dedicata al Tributo alle Regine della musica USA. «In questa occasione Ottavia Piccolo condurrà un reading. Insieme a lei ci saranno Laura Fedele e il suo trio.
Sabato 21 luglio avranno luogo la finale del concorso Premio Janis Joplin, tutto al femminile, e Good-by Janis, uno special dedicato alla prima rock-star donna. Le più celebri canzoni di Janis saranno interpretate da Brunella Boschetti, Laura Fedele e Danila Satragno. Il 20, il 21 e il 22 luglio ci sarà inoltre un seminario di specializzazione per voci femminili. Insegnanti d’eccezione saranno Fedele e Satragno. «E chissà che anche Patty Smith non partecipi ad uno degli incontri...», aggiunge Sabatino.
Ma non saremo costretti ad attendere l’estate per goderci della buona musica in Liguria: dall’11 al 27 maggio si svolgerà a Varazze la decima edizione del Festival Internazionale di Mandolino.

Ci saranno la - che insieme a canterà De André (venerdì 11 maggio) - e Teresa De Sio (sabato 26), che presenterà il suo nuovo album e riceverà il Premio Mandolino Genovese 2007. Sabato 19 la Mandonight animerà tutta Varazze.
La mostra Il Mandolino Genovese da Paganini a De André, visitabile dall’11 al 27 maggio, andrà a sottolineare il legame tra la Liguria a questo antico strumento.
In attesa dei molti appuntamenti chiedo a Massimo: come si può riuscire a fare della buona musica anche a Genova? «C’è molta attenzione e richiesta da parte del pubblico. Certo mancano gli spazi e per i giovani che vogliono farsi conoscere i costi sono troppo alti anche per esibirsi una sola sera. Bisognerebbe trovare un’area per la promozione della musica. Per raggiungere questi obiettivi, però, la città deve aprirsi alle novità».

Potrebbe interessarti anche: , MiTo 2020 si farà, a Milano e Torino la musica a settembre è assicurata , Vasco Rossi, saltano i concerti del tour 2020. «Ci vediamo nel 2021». E i biglietti? , Concerti estate 2020. Live drive in: musica, teatro e cinema in auto

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!