Magazine Venerdì 30 marzo 2007

Lettino virtuale: lo psicologo risponde

Se vuoi contattare il Dottor Marco Ventura scrivi una email a lettinovirtuale@mentelocale.it

Scrive la libera enciclopedia : “la psicologia è la disciplina che studia i rapporti che intercorrono tra un essere vivente e se stesso e i rapporti che intercorrono tra un essere vivente e l'ambiente in cui vive”. A noi però piace di più l’antica traduzione che deriva direttamente dal greco, e che definisce la psicologia come “lo studio dello spirito o dell'anima”.
Nasce su mentelocale.it un nuovo spazio curato da , psicologo e psicoterapeuta genovese che di spirito e di anima se ne intende.

Potrete scrivergli per avere consigli o per testimoniare uno stato di disagio. I temi sono molti e complessi: dalla sessuologia alle diffusissime ansie, fino al panico e alle paure che colgono ognuno di noi.
La vostra e-mail arriverà a Marco in forma anonima e il nostro psicoterapeuta vi risponderà direttamente sulle pagine di mentelocale.it. Insomma, proviamo a sostituire il classico lettino con l’altrettanto rilassante home page di mentelocale.it. Scommettiamo che funziona?

Lo psicologo sul lettino: chi è Marco Ventura?

«All’inizio non pensavo di diventare uno psicoterapeuta, perché sognavo di essere un duro lupo di mare. È iniziata così la mia carriera come ufficiale di marina mercantile. Stare in mezzo al mare aiuta. A pensare, a riflettere e a sapere esattamente dove siamo quando intorno a noi non ci sono altro che onde infinite e stelle lontane. Grande esperienza, ma ci si sente un po’ soli. Così, sceso dalle navi, ho fatto l’ispettore per conto delle assicurazioni marittime. E vai, di nuovo in giro per il mondo! Ho imparato che le persone cercano di mentire a tutti i costi, talvolta anche contro se stesse. Il mondo è grande e ovunque le bugie si ripetono, anche se in lingue diverse. Curioso, no?

E poi finalmente terra, in un ufficio, dove ho scoperto che talvolta la sicurezza è noia. In tutto questo tempo ho sempre continuato a studiare e a dare esami: a quel tempo la psicologia, per me, era solo una grande passione e il Sessantotto era lì, dietro l’angolo. Insomma studia oggi, studia domani, alla fine mi sono laureato. Bravo! Grazie!
Mi ritrovavo davanti a un bivio: che faccio? Il lavoro sicuro o la passione? Ho scelto di mollare il lavoro (e non ero messo male) per dedicarmi “sul serio” a fare lo psicologo. Di colpo sono passato dalla dimensione “lavoro” alla dimensione “tirocini” - due, uno al materno infantile e uno con i primi malati di Aids – e poi ancora la scuola di specializzazione (quattro anni per essere psicoterapeuta) i master annuali, due in sessuologia, uno in neuropsicologia e due in EMDR, che è una tecnica per l’intervento sui traumi.

Intanto avevo aperto il mio studio come psicoterapeuta e avevo cominciato a collaborare, come psicologo, all’interno di altre strutture.
Beh, adesso non vorrei sembrare “chissàchi”, ma davvero ho cercato di ampliare molto i miei interessi - dai progetti di riabilitazione per l’handicap ai corsi di training autogeno, fino al sostegno alle ragazze che volevano uscire dal racket della prostituzione e alla consulenza al tribunale dei minori - per non rischiare di rimanere intrappolato in un'unica definizione del mio lavoro.
Insomma, ancora oggi cerco di affrontare il “problema uomo” da più punti di vista. Ufficialmente sono un terapeuta “cognitivo-comportamentista”, ovvero più interessato al “qui ed ora” che non al passato e più orientato al superamento dei problemi che non al crogiuolarcisi dentro. In realtà non saprei mettermi un’etichetta. Noi esseri umani siamo tutti uguali e tutti diversi. È un problema? Parliamone».

Potrebbe interessarti anche: , Doc Omosex? Forse è solo ipocondria , «Mi piacciono le donne ma guardo gli uomini», il dubbio di Alessandro , «Nessuno riconosce i miei sforzi», lo sfogo e la risposta dello psicologo , «Mi sento più uomo che donna, sarò lesbica?», i dubbi di una ragazza , «La mia ragazza è attratta da un'altra ragazza ma non mi vuole lasciare. Cosa devo fare?»

Oggi al cinema

Ant-Man and the wasp Di Peyton Reed Azione U.S.A., Regno Unito, 2018 Scott Lang deve affrontare le conseguenze delle proprie scelte sia come supereroe sia come padre. Mentre è impegnato a gestire la sua vita familiare e le sue responsabilità come Ant-Man, si vede assegnare una nuova e urgente missione da... Guarda la scheda del film